Vai al contenuto
Home » Blog » Migliori broker che pagano interessi sul conto trading

Migliori broker che pagano interessi sul conto trading

migliori broker che pagano interessi sul conto trading

In questa guida parleremo dei migliori broker che pagano interessi sulla liquidità depositata sul conto trading.

Per iniziare, esaminiamo il concetto di conti con liquidità remunerata, una pratica finanziaria sempre più popolare tra i broker online come Freedom24, eToro e XTB.

Questi broker offrono ai clienti l’opportunità di guadagnare interessi sui loro depositi, consentendo loro di aumentare il valore dei loro investimenti anche quando non sono attivamente impegnati nel trading.

Tuttavia, è importante notare che non tutti i broker offrono questa opzione, quindi è essenziale identificare quali sono le piattaforme che la propongono.

Per aprire un conto deposito remunerato presso un broker, è necessario soddisfare determinati requisiti.

Solitamente, il cliente deve essere registrato presso il broker e aver superato le procedure di verifica dell’identità.

Inoltre, il broker potrebbe stabilire un importo minimo di deposito iniziale o richiedere un certo volume di trading per essere idonei a un conto remunerato.

È fondamentale leggere attentamente le condizioni offerte da ciascun broker per garantire che si soddisfino tutti i criteri richiesti.

Quando si considera la possibilità di depositare denaro presso un broker che remunera il conto, è essenziale ponderare attentamente i pro e i contro.

Sebbene l’opportunità di guadagnare interessi sui depositi possa sembrare allettante, è necessario considerare anche i rendimenti offerti, che potrebbero variare notevolmente da un broker all’altro.

Inoltre, è importante valutare l’offerta complessiva del broker, compresi i servizi di trading, le commissioni, la facilità d’uso della piattaforma e il supporto clienti.

La decisione di depositare denaro presso un broker dovrebbe basarsi su una valutazione approfondita delle vostre esigenze finanziarie e degli obiettivi di investimento, oltre che sulle opportunità di rendimento offerte.

In breve, la remunerazione dei conti è un vantaggio interessante, ma va valutata nell’ambito di un quadro più ampio di servizi e obiettivi finanziari personali.

Andiamo a vedere nel dettaglio di cosa parleremo nella guida.

 

Cosa vuol dire che conto remunerato e quando il conto deposito paga gli interessi?

Un conto remunerato costituisce un’apprezzabile opzione finanziaria in cui il titolare può godere di un tasso d’interesse predeterminato sul capitale depositato.

Questo strumento finanziario non solo conserva il potere d’acquisto dei fondi depositati, ma riconosce anche l’impegno nel risparmiare attraverso il riconoscimento di interessi.

Questi conti sono noti per la loro liquidità al 100%, permettendo ai titolari di prelevare denaro, in tutto o in parte, senza ostacoli o restrizioni, e, inoltre, senza alcun addebito di spese o commissioni.

L’importo degli interessi può variare in base alla scelta tra un tasso fisso o variabile.

Inoltre, la quantità di denaro presente sul conto incide direttamente sull’ammontare degli interessi accumulati: più si deposita, più elevata è la remunerazione offerta.

È consuetudine che gli interessi siano pagati mensilmente, contribuendo a far crescere costantemente il saldo del conto.

Per quanto riguarda la durata della remunerazione, alcuni conti remunerati sono a tempo indeterminato, assicurando interessi in maniera continuativa, mentre altri, spesso legati a promozioni, hanno una durata temporanea specifica, determinata da un termine prestabilito.

Va notato che alcune opzioni di conti remunerati richiedono un deposito minimo per accedere a questa forma di redditività, mentre altri non ne fanno richiesta.

In certi casi, la remunerazione potrebbe applicarsi solo fino a una determinata somma di denaro, oltre la quale non si generano interessi.

È pertanto fondamentale leggere attentamente i termini e le condizioni fornite dall’istituto finanziario al momento dell’apertura del conto remunerato.

 

Migliori broker che pagano interessi sul conto

Diamo un’occhiata alla seguente lista di migliori broker che pagano interessi sul conto.

Possiamo immediatamente individuare quali broker offrono e pagano un interesse solamente per depositare il nostro denaro nel conto (senza nessun investimento).

Come se fosse una banca.

Ecco i due broker che promuovono il pagamento di interessi sul conto:

  1. Freedom 24 –> sito ufficiale interessi conto deposito
  2. eToro -> sito ufficiale interessi conto deposito
  3. XTB -> sito ufficiale interessi conto deposito

Diamo un’occhiata più da vicino cosa offrono e come funziona il pagamento degli interessi:

 

Freedom 24

freedom24 paga interessi

Freedom 24 è un broker che ha iniziato a operare da poco in Europa e, proprio per catturare l’attenzione di un pubblico saturato dall’offerta incessante di altri broker, offre ai suoi clienti due tipi di piani di risparmio.

Fai attenzione che da gennaio 2024 il broker ha alzato incredibilmente la remunerazione dei conti deposito.

Piano di risparmio giornaliero: per quanto riguarda questo primo piano, va aggiunto che è un po’ più conservativo, in quanto si basa sull’idea di non impegnarsi in modo permanente.

Tuttavia, diamo un’occhiata alle sue caratteristiche:

Rendimento del conto in dollari: 5,31%.

Rendimento del conto in euro: 3,89%.

Deposito minimo: A partire da 150 euro o dollari

Periodo di rimborso: giornaliero

Freedom 24 offre il suo conto fruttifero al 3,89% in euro.

Piano di risparmio a lungo termine: questo secondo piano non è così conservativo come il primo, ma offre comunque caratteristiche interessanti.

Rendimento del conto in dollari: 8,76%.

Rendimento del conto in euro: 6,42%.

Deposito minimo: Da 1.000 euro o dollari

Periodo di rimborso: può variare da 3, 6 o 12 mesi.

Approfondisci qui come ricevere interessi cn un conto Freedom24.

 

eToro

etoro paga interessi sul denaro depositato

eToro ha introdotto un innovativo vantaggio che rivoluziona l’esperienza degli investitori, offrendo loro la possibilità di generare interessi sugli importi presenti nei loro conti.

Quando si effettua un deposito su eToro, i fondi non vengono automaticamente destinati agli investimenti in azioni o criptovalute, come accade con la maggior parte delle piattaforme.

Questo significa che una parte del denaro potrebbe rimanere inutilizzata per un certo periodo, in attesa di condizioni di mercato più propizie.

L’aspetto straordinario di questa opportunità è che eToro concede interessi sui fondi inattivi.

La formula di calcolo degli interessi si basa sul saldo complessivo, che rappresenta la somma del saldo disponibile e del valore degli investimenti presenti nell’account.

È fondamentale notare che gli interessi sono calcolati esclusivamente sul saldo disponibile.

In altre parole, eToro remunera i tuoi fondi dormienti.

Pertanto, maggiore è il saldo disponibile, maggiori saranno gli interessi generati. Una caratteristica eccezionale di questa offerta è l’assenza di restrizioni o obblighi per ottenere rendimenti sul capitale.

Gli investitori non sono soggetti a vincoli che limitino l’accesso agli interessi accumulati.

Gli interessi vengono calcolati quotidianamente e poi accreditati sul conto alla fine di ciascun mese, offrendo agli investitori una flessibilità notevole.

Di seguito, presentiamo una tabella riassuntiva che illustra i tassi di interesse applicati in base al saldo complessivo del conto, il che rende questa opportunità ancora più allettante per chi desidera massimizzare il potenziale dei propri investimenti.

Con eToro, l’opportunità di guadagnare sugli importi inattivi rappresenta una soluzione finanziaria innovativa che può contribuire a valorizzare il tuo patrimonio senza complicazioni o vincoli.

Approfondisci qui come ricevere interessi sul tuo conto eToro.

 

XTB

xtb interessi conto deposito fruttifero

Nell’attuale scenario di incertezza geopolitica, la ricerca di opportunità per far crescere i risparmi sul mercato finanziario è diventata una priorità per gli investitori. In risposta a questa crescente domanda, il broker XTB ha lanciato un conto di bilancio remunerato all’avanguardia, progettato per ricompensare la fedeltà dei clienti esistenti e attrarre nuovi investitori.

Il conto di bilancio remunerato offre ai clienti la possibilità di guadagnare interessi sul denaro depositato sul proprio conto alla fine di ogni mese, senza la necessità di impegnare i fondi in operazioni di trading.

Questa soluzione rappresenta un modo sicuro e profittevole per ottimizzare il rendimento dei risparmi.

È importante notare che i tassi di interesse possono variare in base alle condizioni economiche e di mercato future.

Tuttavia, XTB si impegna a fornire un servizio trasparente e competitivo, garantendo ai clienti la possibilità di ottenere rendimenti stabili e affidabili sui loro investimenti.

In un panorama finanziario sempre più complesso, il conto di bilancio remunerato di XTB rappresenta un’opportunità unica per gli investitori di proteggere e far crescere i propri risparmi, mentre godono di una remunerazione garantita e competitiva.

Approfondisci qui quanto riceveresti se aprissi un conto XTB oggi stesso.

 

Come scegliere i migliori broker che pagano interessi?

Quando cerchi i migliori broker che pagano interessi con i quali vuoi investire, è necessario fare attenzione a una serie di requisiti.

Andiamo ad esaminare nel dettaglio come scegliere i migliori broker che pagano interessi e quali sono i requisiti fondamentali da tenere ben presente.

 

Il broker deve essere regolamentato

La fondamentale importanza di assicurare la sicurezza dei propri investimenti è indiscutibile.

Quando ci rivolgiamo a un broker, è cruciale che esso sia adeguatamente regolamentato nel Paese in cui svolge la sua attività.

Questo significa che dovrebbe essere registrato da un’autorità di vigilanza o da un organo di regolamentazione finanziaria.

Questa regolamentazione è essenziale per garantire la protezione dei nostri fondi e la sicurezza delle nostre operazioni finanziarie. Inoltre, tali regolamentazioni stabiliscono dei limiti massimi entro cui i nostri fondi sono assicurati, il che offre ulteriori garanzie di sicurezza.

Tra le principali autorità di regolamentazione a livello internazionale, che supervisionano i broker finanziari, troviamo le seguenti:

  • ASIC (Australian Securities and Investments Commission) – L’autorità di regolamentazione finanziaria in Australia. Assicura che i broker operino in conformità con le leggi e i regolamenti australiani, garantendo così un ambiente di trading sicuro per gli investitori.
  • FCA (Financial Conduct Authority) – L’autorità di regolamentazione finanziaria nel Regno Unito. La FCA impone rigorosi standard di condotta e fornisce una protezione significativa agli investitori nel Regno Unito e oltre.
  • Consob (Commissione Nazionale per le Società e la Borsa) – L’autorità di regolamentazione finanziaria in Italia. La Consob supervisiona i mercati finanziari italiani e si assicura che i broker rispettino le normative locali.
  • BaFiN (Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht) – L’autorità di regolamentazione finanziaria in Germania. BaFiN regola i servizi finanziari e assicura che i broker rispettino gli standard di sicurezza tedeschi.
  • SEC (Securities and Exchange Commission) – L’autorità di regolamentazione finanziaria degli Stati Uniti. La SEC è responsabile della supervisione dei mercati finanziari negli Stati Uniti e assicura che le operazioni finanziarie siano trasparenti e conformi alle leggi statunitensi.

La scelta di un broker regolamentato da una di queste autorità offre una maggiore tranquillità e protezione per gli investitori, poiché si sa che il denaro è gestito in modo responsabile e che ci sono misure di sicurezza in atto.

È essenziale verificare sempre la regolamentazione di un broker prima di investire, in modo da poter operare in un ambiente finanziario sicuro e affidabile.

 

Per ricevere interessi non devi investire

I fondi che depositato nel nostro conto di trading e che rimangono inutilizzati per scopi di investimento costituiscono un capitale che deve essere adeguatamente remunerato.

Prima di tutto, è fondamentale che conosciamo in anticipo il tasso di interesse applicato a questo denaro inattivo.

Quindi, il denaro soggetto a remunerazione dovrebbe coincidere esclusivamente con i fondi che abbiamo versato sul nostro conto titoli e che al momento non sono stati destinati a investimenti.

Questo denaro inattivo, che giace nel conto titoli in attesa di essere impiegato in opportunità di investimento, deve essere reso fruttuoso grazie al tasso di interesse concordato.

È essenziale comprendere questo aspetto in modo approfondito poiché influenzerà il nostro rendimento complessivo, oltre a garantire che il denaro non investito non rimanga inerte ma continui a generare guadagni passivi mentre aspettiamo la giusta occasione per investirlo in modo più attivo.

Pertanto, la gestione oculata di queste risorse finanziarie può avere un impatto significativo sul nostro patrimonio nel lungo termine.

 

Evita le commissioni di mantenimento o di sottoscrizione

La scelta di un broker per le tue operazioni finanziarie è un passaggio cruciale nell’ambito degli investimenti.

La ragione di ciò è che, nel lungo periodo, anche i piccoli costi possono accumularsi e incidere significativamente sui tuoi profitti.

Pertanto, è imperativo trovare un broker che sia economico, con commissioni il più basse possibile.

Quando si tratta di commissioni, ci sono diverse modalità in cui un broker può guadagnare.

La più comune è la commissione di compravendita, che è applicata ogni volta che effettui un ordine di acquisto o di vendita. Questa commissione può essere espressa come una percentuale dell’importo investito o come una commissione fissa per ogni transazione.

Oltre a questa, potresti incontrare lo “spread”, che rappresenta la differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita.

In sostanza, il broker guadagna dallo spread, quindi un spread più stretto è vantaggioso per gli investitori in quanto riduce i costi complessivi.

Tuttavia, le commissioni non si fermano qui.

Alcuni broker addebitano anche commissioni di custodia, che vengono applicate periodicamente (solitamente trimestralmente o annualmente) per mantenere le azioni nel tuo portafoglio.

Altri costi includono le commissioni di riscossione dei dividendi, applicate ogni volta che riscuoti i dividendi dalle azioni acquistate, nonché le commissioni di mantenimento del conto, specialmente se non effettui operazioni regolari o non raggiungi un certo numero minimo di operazioni al mese.

Inoltre, potresti incontrare spese di prelievo quando richiedi il prelevamento del denaro dal tuo conto trading.

In generale, cercare broker con commissioni basse, per quanto riguarda il mantenimento del conto o la sottoscrizione, è un passo importante per massimizzare la redditività dei tuoi investimenti.

Questi costi nascosti possono avere un impatto significativo sui tuoi guadagni a lungo termine, quindi assicurati di considerarli attentamente quando scegli un broker.

 

Scegli il broker che paga interessi più alti

Nonostante i bassi tassi di interesse associati ai conti correnti fruttiferi, è essenziale valutarne la convenienza, considerando vari fattori.

In alcuni scenari, potrebbe equipararsi al tasso di interesse offerto dai depositi bancari tradizionali, mentre in altri casi potrebbe essere leggermente inferiore.

Tuttavia, è fondamentale notare che un interesse che si attesta intorno al 3% o più, può rivelarsi allettante.

Per comprendere meglio questa considerazione, è utile considerare alcune variabili chiave.

Innanzitutto, il tasso di interesse effettivo può variare in base alla politica della banca o dell’istituto finanziario in questione.

Alcune banche possono offrire tassi più competitivi rispetto ad altre, quindi la scelta dell’istituto finanziario giusto può influenzare notevolmente il rendimento.

Inoltre, il tempo per il quale si mantiene il denaro nel conto corrente può avere un impatto significativo sul rendimento complessivo.

Più a lungo il denaro rimane in un conto corrente, più interesse si accumula, e questo potrebbe tradursi in un rendimento più sostanzioso.

Infine, è importante considerare la liquidità e l’accessibilità dei fondi in un conto corrente fruttifero.

A differenza di alcune opzioni di investimento a lungo termine, i conti correnti consentono di accedere ai fondi in qualsiasi momento, senza restrizioni significative, il che li rende una scelta appropriata per le esigenze di liquidità a breve termine.

Quindi, mentre i conti correnti fruttiferi potrebbero non offrire i rendimenti più elevati disponibili sul mercato, dovrebbero comunque essere valutati attentamente, tenendo conto delle variabili specifiche alla situazione finanziaria e alle esigenze di liquidità personali.

 

Perché i broker pagano interessi ai clienti?

Ci sono diversi fattori che spiegano il fenomeno dell’offerta di conti remunerati da parte di broker di trading oltre ai classici istituti bancari.

Alcuni di questi motivi includono:

  • Concorrenza con le banche tradizionali: Le banche tradizionali stanno affrontando una crescente concorrenza da parte di broker e istituti finanziari online. Molti investitori sono alla ricerca di opzioni di investimento a basso rischio per i propri fondi. Questa ricerca di stabilità finanziaria rende i depositi bancari tradizionali attraenti, e le banche cercano di mantenere la loro base di clienti. Di conseguenza, i broker stanno cercando di attirare i clienti delle banche offrendo servizi di intermediazione e conti a saldo remunerato che somigliano ai tradizionali depositi bancari.
  • Attrarre nuovi clienti: L’accesso a Internet ha dato vita a numerosi broker online, portando a una competizione intensa tra di loro. Per evitare che i clienti si rivolgano ad altri broker, questi istituti elaborano costantemente nuove funzionalità e servizi per i clienti esistenti e cercano di attirare nuovi clienti. Questo ha portato a un miglioramento complessivo dei servizi offerti, tra cui omaggi per l’apertura di un conto, commissioni più competitive e spese più basse. Gli investitori beneficiano di questa concorrenza, poiché hanno accesso a servizi di qualità superiore e offerte più vantaggiose.
  • Aumento dei tassi di interesse: Un motivo chiave dietro l’offerta di conti bancari remunerati è l’andamento dei tassi di interesse. Quando le banche centrali aumentano i tassi di interesse, le istituzioni finanziarie possono ottenere rendimenti più elevati dagli investimenti. Questo è possibile investendo i fondi dei clienti in obbligazioni del debito pubblico, considerate investimenti sicuri con rendimenti superiori al 3% annuo. Di conseguenza, le banche e i broker possono offrire rendimenti tra il 2% e il 3% ai loro clienti. Tuttavia, questa offerta potrebbe cambiare se le banche centrali dovessero ridurre i tassi di interesse a livelli prossimi allo zero. La sostenibilità di tali offerte è quindi legata all’andamento dei tassi d’interesse.

In sintesi, la concorrenza tra banche tradizionali e broker online, insieme all’aumento dei tassi di interesse e all’obiettivo di attrarre nuovi clienti, sono i principali motivi per cui sempre più istituti finanziari offrono conti bancari remunerati ai loro clienti.

Tuttavia, è importante considerare che la disponibilità di tali offerte potrebbe variare in base all’andamento economico e alle politiche delle banche centrali.

 

Migliori broker che pagano interessi sulla liquidità depositata: forum italiano

Ricapitoliamo quali sono i migliori broker che pagano inteeressi:

  1. Freedom 24 –> sito ufficiale interessi conto deposito
  2. eToro -> sito ufficiale interessi conto deposito
  3. XTB -> sito ufficiale interessi conto deposito

È opportuno riflettere attentamente sulla decisione di depositare il proprio denaro presso un broker esclusivamente in virtù dei tassi di interesse offerti sul conto.

La risposta a questa domanda dipende ampiamente dal tuo profilo finanziario e dalla tua situazione personale.

Per esempio, se sei un investitore che ha l’abitudine di impiegare la maggior parte dei vostri fondi nel trading e non lasci il denaro immobile per lunghi periodi, il fatto che un broker fornisca un conto remunerato con interessi potrebbe non avere molta importanza nella tua scelta.

La tua priorità dovrebbe concentrarsi su altri aspetti critici, come la sicurezza del broker, la regolamentazione, le commissioni, e così via.

Tuttavia, se sei un investitore che effettua un numero limitato di transazioni o se il tuo denaro rimane inattivo sul conto per periodi prolungati, allora il tasso di interesse diventa un elemento da prendere in seria considerazione nella selezione del broker.

Ma anche in questo caso, non dovrebbe essere l’unico criterio determinante.

È fondamentale che il broker scelto sia affidabile, rispetti le normative, offra condizioni competitive in termini di commissioni e altri servizi.

Va sottolineato che la redditività offerta dai depositi bancari è generalmente inferiore a quella dei conti remunerati offerti dai broker.

Pertanto, se non hai intenzione di investire direttamente nei mercati finanziari ma desiderate ottenere un rendimento maggiore sui vostri depositi, potresti considerare l’opzione di un conto remunerato presso un broker come una valida alternativa ai tradizionali depositi bancari.

Tuttavia, anche in questo caso, la sicurezza e l’affidabilità del broker rimangono fattori cruciali da valutare prima di prendere una decisione.

Autore

  • Gianluca

    Appassionato di finanza fin dai suoi anni universitari, Gianluca ha ottenuto una laurea in Finanza. Le sue competenze accademiche si sono evolute in una carriera nell'ambito finanziario, ma è sul web che ha trovato la sua voce. Gianluca offre approfondimenti su temi finanziari, traducendo concetti tecnici in contenuti accessibili per un vasto pubblico.

    Visualizza tutti gli articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

comments powered by Disqus

Investi in Intelligenza Artificiale !