Azioni Facebook quotazioni: vendita allo scoperto o comprare [2021]

azioni facebook quotazioni comprare o vendita allo scoperto cfd

Potrebbe essere uno shock per molti di voi, ma Facebook raccoglie i molti dei tuoi dati personali.

 

Lo fanno forse per una ragione, perché tu sei un dato e i dati sono preziosi e hanno un gran valore per loro.

 

Ecco cosa accade alle azioni Facebook quotazione in questi giorni dopo che l'Authority Usa e 48 Stati fanno causa a Facebook: «Deve vendere Whatsapp e Instagram!».

 

Ultimi aggiornamenti 2021.

 

Ma fai attenzione: tu non sei considerato come un amico o una persona da proteggere, ma ti considerano come una risorsa aziendale da sfruttare. Sì, sfruttare hai capito bene! 

 

Facebook potrebbe dire che apprezzano la tua privacy, ma è la tua stessa privacy che stanno vendendo quando consentono a terze parti di accedere al tuo profilo personale e alle tue informazioni. 

 

Come credi che possano inviarti delle pubblicità mirate, molto spesso legate al tuo sesso, età, cosa visiti su internet e via discorrendo?

 

Perchè sanno tutto di te e le azioni Facebook quotazioni ora stanno pagando il giusto prezzo per aver fatto quello che volevano per tutto questo tempo.

 

Lo scandalo elettorale Russia / Stati Uniti ha portato questo problema sotto i riflettori della gente e degli utilizzatori di Facebook. Per la prima volta le persone hanno capito che, sì, Facebook non è loro amico e che può essere utilizzato per influenzare profondamente l'opinione personale e pubblica. 

 

Il problema è stato messo a fuoco poche settimane fa, quando un informatore ha rivelato un diffuso abuso di dati personali. 

 

Lo scandalo, che ha coinvolto una società collegata al presidente Trump, la Cambridge Analytica, e l'uso dei dati personali per influenzare i risultati elettorali, non ha messo in discussione solo la politica sulla privacy di Facebook, ma chiama in causa il modello di business della società stessa. 

 

Come fanno a fare soldi?

 

Chi li paga per questi annunci e cosa stanno facendo per impedirne un uso improprio?

 

Approfondimento: cosa sono i CFD e come funzionano >>

 

 

Per capire meglio cosa è successo, è doveroso conoscere cos'è Cambridge Analytica, chi è e come funziona. 

 

Questa è una società inglese che aveva il compito di controllare le pubblicazioni e i media delle campagne elettorali utilizzando l'analisi dei dati raccolti dai social networks. Dal 2013, anno della sua creazione, la compagnia ha lavorato per oltre 40 campagne elettorali negli Stati Uniti.

 

Tra i più popolari che hanno permesso alla società di lavorare è la campagna di Ted Cruz, nel 2015, candidato alle primarie del Partito Repubblicano americano, poi c'è la campagna a favore di Donald Trump durante le elezioni americane che lo ha portato ad essere presidente USA nel 2016 e poi, pensa un po', ha lavorato pure durante il referendum sulla Brexit con l'intento di favorire l'uscita dall'Europa dell'Inghilterra.

 

Per raccogliere questi dati sensibili, Cambridge Analytica ha utilizzato la rete del social network Facebook creando un'applicazione chiamata Thisisyourdigitallife.

Questa app mirava a raccogliere informazioni per una sedicente ricerca accademica e 270.000 persone iscritte a Facebook l'hanno scaricata dando il proprio consenso a condividere i propri dati sensibili, comprese attività, dati personali, interessi personali, e molti altri.

 

Proprio grazie alla configurazione standard di ciascun profilo Facebook, gli utenti accettavano di condividere i dati se un amico si iscriveva volontariamente per scaricare l'applicazione.

 

Pertanto, 270.000 dati sono stati convertiti in 50 milioni di profili, che Cambridge Analytica ha poi utilizzato in alcune campagne elettorali per influenzare il voto.

 

Approfondimento: come funziona Wall Street, il NASDAQ e il NYSE >>

 

 

 

 

Credits Marco Montemagno.

 

Le azioni Facebook quotazioni e le azioni Twitter hanno subito un crollo molto forte in questi giorni a causa della pandemia del Coronavirus.

 

Le azioni Facebook quotazioni avevano un trend crescente dal 2012 che ha portato il valore delle azioni da 17 dollari l’una fino a un massimo di quasi 200 dollari.

 

Twitter invece, dall’aprile del 2017 dopo un po' di problemi aveva iniziato a seguire un percorso rialzista che ha permesso alle sue azioni di passare da 13 dollari a quasi 39 dollari l'una.

 

Approfondimento: come guadagnare con la vendita allo scoperto e lo short selling in borsa >>

 

 

 

 

OGGI E’
 

 

>> Leggi qui tutti i trucchi della piattaforma Copy Trading eToro <<

 

Zuckerberg e Sandberg pare che si stiano scusandosi.

 

Certo, sono dispiaciuti che i dati siano stati usati impropriamente, ma solo perché tale situazione sta gravemente danneggiando le azioni Facebook quotazioni in loro possesso.

 

Facebook guadagna vendendo i tuoi dati, non si fermeranno mai, perchè, i loro profitti sono legati alla vendita dei tuoi dati personali. 

 

Per lo meno la compagnia dovrà affrontare un cambiamento importante che ridurrà le sue operazioni. Nel peggiore dei casi si sgretolerà sotto la pressione e cesserà di esistere. 

 

Le azioni si sono già ridotte del 20% e il declino è appena iniziato!

 

Il CEO Mark Zuckerberg è stato chiamato a testimoniare davanti al parlamento britannico, ma ha rifiutato.

 

La FTC sta aprendo un'inchiesta sulla raccolta, l'uso e la gestione dei dati dell'azienda.

 

Una coalizione del Procuratore Generale dello Stato degli Stati Uniti sta aprendo le proprie indagini sullo scandalo e sono probabili ulteriori azioni.

 

Anche se la compagnia sopravviverà a tale tempesta mediatica, cosa che pensiamo non accadrà, ci vorrà ancora molto tempo prima che ritorni alle azioni facebook quotazioni di poche settimane fa.

 

I trader di IQ Option possono approfittare di questa situazione utilizzando il CFD delle azioni Facebook quotazioni in un'ottica sia a breve termine che a medio termine.

 

L'azione del prezzo ha portato il titolo al livello di 150 dollari e pare che il supporto possa rompersi nuovamente a breve. 

 

Le azioni sono rimbalzate da quel livello di supporto, ma non sembra che il rimbazo avverrà a breve dato che le notizie negative sono molto pesanti. 

 

Fai attenzione che gli azionisti di Facebook non sono tonti.

 

Sanno che questo è il momento di uscire e le vendite si fanno sentire sensibilmente.

 

Nessuno vuole rimanere con in mano un pezzo di carta che non vale niente.

 

Le azioni Facebook quotazioni sono la vera bolla, altro che le criptovalute.

 

Andiamo a vedere cosa sta accadendo sui grafici delle azioni Facebook quotazioni:

 

azioni facebook quotazioni scandalo dati personali rubati

 

 

Gli indicatori sono un po' contraddittori se guardiamo solo i grafici con periodo di riferimento della giornata, lo stocastico indicativo il supporto, ma il trend è fortemente ribassista, quindi ci aspettiamo di vedere che le azioni Facebook quotazioni continuino a muoversi più in basso. 

 

L'azione probabilmente scenderà ancora nel breve termine o nei prossimi due o tre giorni.

 

 

crollo azioni facebook quotazioni

 

In buona sostanza ci aspetteremmo di vedere i prezzi rimbalzare da questo livello ancora prima di spostarsi più in basso. 

 

Guardando i grafici settimanali, gli obiettivi a lungo termine, come il mese prossimo e i 6 mesi successivi, sono ben al di sotto di 150 dollari e molto più vicini ai 100 dollari!

 

 

 

 

azioni facebook previsioni analisi trading iqoption

 

>> accedi qui alle analisi azioni Facebook di iqoption gratis <<

 

Le azioni Facebook quotazioni hanno continuato a diminuire in seguito alla notizia che i dati dell'utente sono stati acquisiti impropriamente dalla società di consulenza Cambridge Analytica. 

 

Da quando Facebook ha riconosciuto la violazione dei dati, le azioni hanno perso il 13% e la società ha perso più di 70 miliardi di dollari di valore di mercato.

 

Un duro colpo per gli azionisti delle azioni Facebook quotazioni.

 

Per non parlare poi del crollo delle borse e degli indici a causa della pandemia del Coronavirus.

 

 

 

 

Il 16 marzo, quando i giornali hanno iniziato a pubblicare che Cambridge Analytica aveva raccolto dati sui profili degli utenti di Facebook, il social network è stato preso di mira e utilizzato per colpire gli elettori statunitensi e britannici durante le loro rispettive elezioni. 

 

Sulla scia delle notizie, i regolatori e gli avvocati statunitensi hanno iniziato a fare pressione su Facebook per pubblicare dettagli su come l'azienda monitora il modo in cui gli sviluppatori di applicazioni utilizzano i dati raccolti sugli utenti e su come Facebook impedisce l'uso improprio di tali informazioni.

 

Pochi giorni dopo, la Federal Trade Commission (FTC) ha confermato un'indagine sulle pratiche di privacy di Facebook, le azioni di Facebook sono diminuite del 6,5%. 

 

L'FTC generalmente conferma un'indagine solo nei casi in cui vi sia un interesse pubblico significativo.

 

Tom Pahl, direttore facente funzione del Bureau of Consumer Protection della FTC, ha dichiarato che la FTC sta prendendo molto sul serio le indagini.

 

Nella giornata successiva, la compagnia aveva perso 100 miliardi di dollari di valore di mercato. Le azioni Facebook quotazioni sono scese brevemente sotto i 150 dollari - il minimo da luglio 2017 - ma in seguito hanno chiuso poco sopra.

 

Approfondimento: azioni Facebook come comprare e come funzionano >>

 

La Federal Trade Commission ha citato in giudizio Facebook, sostenendo che la società sta mantenendo illegalmente il suo monopolio personale sui social network attraverso un corso di anni di condotta anticoncorrenziale.

 

A seguito di una lunga indagine in collaborazione con una coalizione di procuratori generali di 46 stati, il Distretto di Columbia e Guam, la denuncia afferma che Facebook si è impegnato in una strategia sistematica, inclusa l'acquisizione nel 2012 del rivale emergente Instagram, il suo 2014 acquisizione dell'app di messaggistica mobile WhatsApp e imposizione di condizioni anticoncorrenziali agli sviluppatori di software per eliminare le minacce al suo monopolio.

 

Questa condotta danneggia la concorrenza, lascia ai consumatori poche scelte per il social networking personale e priva gli inserzionisti dei vantaggi della concorrenza.

 

La FTC sta cercando un'ingiunzione permanente al tribunale federale che potrebbe, tra le altre cose: richiedere la cessione di asset, inclusi Instagram e WhatsApp; vietare a Facebook di imporre condizioni anticoncorrenziali agli sviluppatori di software; e richiedere a Facebook di richiedere preavviso e approvazione per future fusioni e acquisizioni.

 

"Il social networking personale è fondamentale per la vita di milioni di americani", ha affermato Ian Conner, direttore del Bureau of Competition della FTC.

 

"Le azioni di Facebook per rafforzare e mantenere il suo monopolio negano ai consumatori i benefici della concorrenza.

 

Il nostro obiettivo è annullare la condotta anticoncorrenziale di Facebook e ripristinare la concorrenza in modo che l'innovazione e la libera concorrenza possano prosperare ".

 

Secondo la denuncia della FTC, Facebook è il servizio di social networking personale dominante al mondo e detiene il potere di monopolio nel mercato dei servizi di social networking personale. Questa posizione impareggiabile ha fornito a Facebook profitti sbalorditivi. Solo lo scorso anno, Facebook ha generato ricavi per oltre $ 70 miliardi e profitti per oltre $ 18,5 miliardi.

 

Acquisizioni anticoncorrenziali

 

Secondo la denuncia della FTC, Facebook ha preso di mira potenziali minacce competitive al suo dominio. Instagram, una startup in rapida crescita, è emersa in un momento critico nella competizione di social networking personale, quando gli utenti dei servizi di social networking personali stavano migrando dai computer desktop agli smartphone e quando i consumatori stavano abbracciando sempre più la condivisione di foto. La denuncia afferma che i dirigenti di Facebook, incluso il CEO Mark Zuckerberg, hanno rapidamente riconosciuto che Instagram era un social network personale vibrante e innovativo e una minaccia esistenziale al potere di monopolio di Facebook.

 

La denuncia afferma che Facebook inizialmente ha cercato di competere con Instagram nel merito migliorando le proprie offerte, ma alla fine Facebook ha scelto di acquistare Instagram piuttosto che competere con esso.

 

L'acquisizione di Instagram da parte di Facebook per 1 miliardo di dollari nell'aprile 2012 presumibilmente neutralizza la minaccia diretta rappresentata da Instagram e rende più difficile per un altro concorrente di social networking personale guadagnare un posto nel mercato.

 

Più o meno nello stesso periodo, secondo la denuncia, Facebook ha percepito che anche le app di messaggistica mobile rappresentavano una seria minaccia al potere di monopolio di Facebook.

 

In particolare, la denuncia afferma che la leadership di Facebook comprendeva e temeva che un'app di messaggistica mobile di successo potesse entrare nel mercato dei social network personali, aggiungendo nuove funzionalità o creando un'app di social networking personale autonoma.

 

La denuncia afferma che, nel 2012, WhatsApp era emerso come il chiaro "leader di categoria" globale nella messaggistica mobile.

 

Ancora una volta, secondo la denuncia, Facebook ha scelto di acquistare una minaccia emergente piuttosto che competere e ha annunciato un accordo nel febbraio 2014 per acquisire WhatsApp per $ 19 miliardi.

 

L'acquisizione di WhatsApp da parte di Facebook presumibilmente neutralizza la prospettiva che WhatsApp stessa possa minacciare il monopolio dei social network personali di Facebook e garantisce che qualsiasi minaccia futura avrà più difficoltà a guadagnare uno spazio nella messaggistica mobile.

 

La denuncia afferma inoltre che Facebook, per molti anni, ha imposto condizioni anticoncorrenziali all'accesso degli sviluppatori di software di terze parti a preziose interconnessioni alla sua piattaforma, come le interfacce di programmazione delle applicazioni ("API") che consentono alle app degli sviluppatori di interfacciarsi con Facebook.

 

In particolare, Facebook avrebbe reso le API chiave disponibili per applicazioni di terze parti solo a condizione che si astengano dallo sviluppare funzionalità concorrenti e dal connettersi o promuovere altri servizi di social networking.

 

 

 

 

Oltre a un maggiore controllo da parte della FTC, Facebook si trova di fronte allo scontento degli utenti e degli inserzionisti. 

 

Un movimento hastag #deletefacebook che esorta gli utenti a eliminare Facebook è diventato di tendenza su Twitter, comprese spiegazioni dettagliate su come chiudere correttamente un account. 

 

Dopo aver criticato Facebook tramite tweet, Elon Musk ha chiuso SpaceX e le pagine di Tesla su FB

 

Allo stesso modo, aziende come Mozilla Corp e Commerzbank hanno deciso di sospendere tutte le pubblicità su Facebook. 

 

Sarà interessante vedere come Facebook resisterà a questa tempesta mentre la FTC avanza con le sue indagini.

 

 

 

 

Come ben saprai comprare non è l'unica opzione possibile per un trader che vuole guadagnare soldi e speculare sui mercati finanziari, poiché c'è la possibilità di vendere allo scoperto. 

 

Attraverso i CFD, la vendita allo scoeprto su Facebook o Twitter è molto più semplice e più veloce di quanto tu possa pensare.

 

Ma cosa sono i CFD?

 

 

>> IQ Option e i CFD i pareri degli italiani <<

 

 

CFD è l'acronimo di Contract for Difference, in italiano "Contatti per Differenza", ma cos'è questo strumento finanziario?

 

I CFD replicano il movimento del valore di una asset. Pertanto, l'operatore che ha investito in Facebook o Twitter tramite questo strumento finanziario non sarà il proprietario diretto delle azioni nel proprio portafoglio.

 

Il tuo guadagno (o perdita) sarà però la differenza di prezzo tra il valore iniziale e il valore finale di una operazione.

 

I CFD fanno anche parte del mercato non regolamentato, noto come over the counter (OTC), quindi non subiscono alcuna limitazione imposta dalla Consob, come le vendite allo scoperto.

 

Utilizzando Contratti per Differenza, l'operatore può aprire posizioni in acquisto e in vendita sulle azioni senza alcune restrizioni.

 

Un'altra caratteristica dei CFD è la leva finanziaria. Permette di aumentare sia i guadagni che le perdite proporzionalmente rispetto alla scala della leva stessa. 

 

Ad esempio, un investimento di 100 euro con una leva di 1:10 diventerà di 1.000 euro. Pertanto, qualsiasi guadagno o perdita dovrebbe essere valutato tenendo conto di quest'ultimo moltiplicatore.

 

Approfondisci su come funziona il moltiplicatore con IQ Option qui >>

 

 

Investire, cioè comprare o vendere sulle azioni Facebook quotazioni o Twitter attraverso i CFD potrebbe essere un'opportunità per aumentare i profitti grazie alla leva finanziaria, ma fai attenzione, perché le perdite potrebbero portare all'esaurimento del capitale investito.

 

L'unico modo per negoziare con CFD è fidarsi di un broker. 

 

Puoi iniziare con un conto dimostrativo con IQ Option leggendo qui oppure aprendo un conto demo qui accanto.

 

Il conto dimostrativo è gratuito e non necessita di nessun investimento o deposito di nessun euro.

 

La prova quindi è gratis e senza impegno.

 

Accedi dopo la registrazione della demo ai video educativi che ti spiegano come usare la piattaforma e come utilizzarla al meglio.

 

 

 


Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, ha venduto circa 500 milioni di dollari di azioni Facebook proprio a febbraio 2018.

 

Lo ha rivelato l'agenzia Reuters. Mossa quanto mai oculata visto che qualche settimana dopo Facebook ha avuto il tracollo in borsa a causa dello scandalo della Privacy.

 

I soldi gli servivano per finanziare la sua fondazione, la Czi (Chan Zuckerberg Initiative). 

 

Pare però che non ci sia stata nessuna mossa speculativa in questa vendita eccezionale di azioni Facebook, perchè Zuckerberg da tempo sta vendendo parte delle sue azioni per finanziare la fondazione creata con sua moglie Priscilla Chan nel 2015.

 

L'agenzia Reuters ha detto che fino ad ora, Zuckerberg ha venduto qualcosa come 685.000 azioni per un controvalore di 125,4 milioni negli ultimi tre giorni di febbraio 2018.

 

"Queste vendite dell'ammontare di quasi 480 milioni di dollari sono l'ultimo tassello di un processo che Mark ha cominciato lo scorso anno per finanziare il lavoro della Chan Zuckerberg Initiative nel campo della scienza, dell'istruzione e delle questioni relative alla giustizia e alle pari opportunità", ha detto a Reuters un portavoce della fondazione.

 

Zuckerberg infatti lo scorso anno aveva già detto che avrebbe venduto nei prossimi anni il 99% delle sue azioni di Facebook in favore della sua fondazione Czi.

 

Le indiscrezioni sono sempre più forti.

 

Pare che gli investitori più importanti abbiano già chiesto la testa di Zuckenberg e lo vogliano rimuovere da CEO della società.

 

Il momento è arrivato? La sua attività nell'azienda che ha creato è al capolinea? Resta sintonizzato sul blog per leggere le prossime notizie.

 

 

 

 

Le azioni di Facebook potrebbero rialzarsi ancora di più nelle prossime settimane.

 

Questo è esattamente l'opposto di quello che avevamo scritto alla fine del luglio scorso, quando il titolo di Facebook (FB) era appena passato da un massimo storico di $ 217 a $ 160. 

 

Le azioni alla fine sono cadute di oltre $ 52, toccando il fondo alla vigilia di Natale 2018 a $ 124.

 

Questo è stato un sorprendente calo di cinque mesi per Facebook, un tonfo del 43%, in controtendenza rispetto al calo del 17,4% nello stesso periodo per l'S&P 500.

 

Dalla vigilia di Natale, le azioni della compagnia sono aumentate di circa $ 40.

 

La ragione di aspettarsi una ripresa è che gli analisti di Wall Street sono lenti a reagire agli sviluppi. 

 

Questi analisti incorporano gradualmente nelle loro analisi ciò che il mercato nel suo complesso sta mostrando ultimamente, mostrando il prezzo delle azioni di Facebook in aumento.

 

La ragione per cui gli analisti sono lenti a reagire è che, per loro natura, sono conservatori. 

 

Prima di aggiornare completamente le loro previsioni, in genere attendono che le prove puntino in modo schiacciante verso una revisione. 

 

Ciò è dovuto in parte al fatto che il rapporto rumore-segnale è altissimo; è improbabile che qualsiasi notizia particolare abbia un significato. 

 

Michael Clement, professore di contabilità presso l'Università del Texas, Austin, ha scoperto che, per questi e altri motivi, il mercato tende a reagire più rapidamente degli analisti di Wall Street. 

 

Per dirla in altro modo, la maggior parte degli analisti sono seguaci piuttosto che leader. 

 

Il professore dice che le previsioni degli analisti riflettono in genere solo il 66% delle informazioni che il mercato stesso ha già preso in considerazione.

 

È probabile che le azioni di Facebook si rialzino ancora di più soprattutto dopo il tonfo e il crollo delle borse a marzo 2020 a causa del disseminarsi della pandemia del Coronavirus.

 

Ma non gioiamo troppo, dato che appena a fine estate finirà l'investigazione sull'hack dei dati avvenuto mesi fa.

 

Stai attento e controlla il tuo rischio.

 

Prova una demo gratis qui >>

 

Dichiarazione di non responsabilità: questo articolo non deve essere considerato come un consiglio di investimento. È importante capire che il mercato finanziario e delle criptovalute è altamente volatile e presenta movimenti arbitrari. Mentre le nostre recensioni e articoli hanno lo scopo di informare gli utenti, investitori e trader, queste non dovrebbero essere considerate raccomandazioni di trading per qualsiasi portafoglio, criptovaluta, scambio o broker forex. Ti invitiamo a fare le tue ricerche prima di effettuare un investimento o utilizzare qualsiasi piattaforma di trading online.

 

 

 

 

Inserisci la tua recensione e i tuoi commenti e opinioni qui sotto.

 

 

Recensioni su Azioni Facebook
( 6 )
Recensioni trader: 4.3 / 5

 

 

comments powered by Disqus

   

Scrivi commento

Commenti: 0