Che cosa sono le criptovalute e come funzionano - opinioni

cosa sono le criptovalute

In questo articolo parleremo di cosa sono le criptovalute e come investire dato che nell'ultimo periodo sempre più di parla di valute virtuali o di tutti i derivati del BitCoin. 

 

Molti però ci chiedono cosa significa e come funziona una criptovaluta (cryptovaluta): di certo avrai sentito parlare di Bitcoin, LiteCoin, Ethereum e via dicendo...

 

Con questo articolo abbiamo voluto creare una mini guida per parlare con parole semplici di un argomento che spesso non viene capito e porta molti italiani anche ad investire in criptovalute false o addirittura truffa. Rispondere a cosa sono le criptovalute e come investirci è relativamente semplice a patto che si utilizzino dei broker o intermediari finanziari regolamentati e con licenza CONSOB in Italia. E le opinioni sulle criptovalute sono molto importanti.

 

Iniziamo con lo spiegare cosa è una criptovaluta: Una criptovaluta è un mezzo di scambio come lo sono le monete normali come il dollaro o l'euro per esempio, ma progettate per lo scambio di informazioni digitali attraverso un processo reso possibile da alcuni principi della crittografia. 

 

La crittografia viene utilizzata per proteggere le transazioni e per controllare la creazione di nuove monete. La prima criptovaluta ad essere stata creata è il Bitcoin nell'ormai lontano 2009. Oggi ci sono centinaia di altre criptomonete, spesso definite dagli addetti ai lavori come Altcoins. In parole semplici, la criptovaluta è energia elettrica convertita in linee di codice con un valore monetario. Nella più semplice delle forme, la criptovaluta è una cosiddetta moneta digitale.

 

 

 

La storia delle criptovalute cosa sono

La prima criptovaluta come abbiamo detto è stato il Bitcoin. il Bitcoin è stato creato nel 2009 da uno sviluppatore sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto. Il Bitcoin utilizza lo SHA-256, che è un insieme di funzioni hash (algoritmo matematico) crittografiche progettate dalla National Security Agency U.S. Il Bitcoin è una criptovaluta che si basa sul sistema o protocollo chiamato proof-of-work.

 

Nell'aprile 2011 è stato creato il Namecoin, il primo altcoin, in modo da formare un DNS decentralizzato per rendere la censura di internet più difficile. Nell'ottobre 2011 il litecoin ed è diventata la prima criptovaluta di successo ad utilizzare uno scrypt come algoritmo matematico piuttosto che l'algoritmo SHA-256. Questo ha permesso al pubblico in generale di poter disporre della capacità di minare (dall'inglese to mine) i litecoins senza dover acquistare un hardware specifico come ad esempio le macchine ASIC utilizzato per estrarre il Bitcoin.

 

Il litecoin ha iniziato a ricevere l'attenzione dei media verso la fine del 2013 - raggiungendo una capitalizzazione di mercato di oltre un miliardo di dollari! 

 

Poi arrivò anche il Ripplecoin, creato nel 2011, costruito sullo stesso protocollo del Bitcoin ma concepito come sistema di pagamento.

 

 

 

Criptovaluta che cosa è e come funziona le opinioni

La criptovaluta è un asseto o bene digitale che oramai viene utilizzato ampiamente per effettuare delle transazioni monetarie e comprare anche dei beni fisici come auto, case e via discorrendo. Ciò che differenzia la moneta digitale dalla moneta tradizionale è la crittografia appunto che serve per controllare la quantità di moneta e valuta in circolazione. 

 

 

Qui sotto una tabella in cui puoi vedere quelli che sono gli svantaggi e i vantaggi legati alle criptovalute cosa sono:

 

 

Criptovaluta o moneta digitale
Definizione: Bene di natura digitale, crittografato e utilizzato per fare acquisti e vendite (cryptovaluta)
Vantaggi: Alto standard di sicurezza, crittografia, anonimato, no falsificazione, decentrato
Rischi e svantaggi: Truffe delle pseudo criptovalute con schemi Ponzi e piramidali illegali
Criptovaluta più famosa  Bitcoin - Ethereum - Litecoin - Ripple - Namecoin

Perchè usare una criptovaluta o una moneta digitale?

Cosa sono le criptovalute? Sono una forma di denaro specificamente progettato per sfruttare l'architettura di Internet. Invece di basarsi su un istituto finanziario standard per garantire e verificare le transazioni, le transazioni di criptovalute vengono controllate, o "confermati", dai computer degli utenti sulla rete collegata alla valuta.

 

I computer che verificano le transazioni di solito ricevono una piccola quantità di moneta come ricompensa. Il processo di ricevere ricompense in cambio di verificare le transazioni si chiama "data mining", ed è la metodologia principale tramite la quale la nuova moneta viene prodotta. il "Mining" funziona in modo diverso per ciascuna delle diverse valute digitali.

 

Dato che le criptovalute sono completamente digitali, esse possono essere utilizzate in modi completamente differenti dalle valute monetarie tradizionali; in primo luogo, esse sono utilizzati come equivalente digitale del denaro contante. A differenza delle carte di credito o di debito emesse dalle banche, non è necessario un conto bancario per usare le criptovalute, ed è possibile utilizzarle oramai per acquistare beni e servizi da una selezione sempre più diversificata di rivenditori e anche da individui privati. 

 

In Italia e in tutto il mondo sempre più negozi digitali accettano Bitcoin come forma di pagamento. Solitamente c'è solo una piccola commissione da pagare quando si esegue una transazione, ma è generalmente molto inferiore alle spese di gestione delle carte di credito e queste spese hanno lo scopo di mantenere in vita la rete stessa.

 

Le criptovalute possono essere convertite alla velocità della luce o utilizzate per dare un valore a cose che normalmente non sono monete, come ad esempio ai nomi di dominio o a beni di consumo. A seconda della valuta in uso, è anche possibile rendere anonime le transazioni, trasformando queste valute in denaro online del tutto anonimo tramite proprio la crittografia.

 

Ancora più importante, le criptovalute possono essere inviate in qualsiasi parte del mondo, quasi istantaneamente, consentendo agli utenti di trattare direttamente con la controparte nello scambio su internet, piuttosto che attraverso un istituto finanziario di terze parti, pagando delle tasse di conversione di valuta o attendendo che la banca decida di rilasciare i fondi.

 

Ecco cosa sono le criptovalute e come funzionano: sono un mezzo di pagamento che alla lunga saranno sempre più usate.

 

Anche se non sono del tutto immuni da frodi o furti, sono generalmente sicure da usare e difficili da rubare anche per gli hacker. Come si fa con il denaro contante, è necessario prendere alcune precauzioni per proteggere le monete. In primo luogo, ti consigliamo di proteggere il tuo portafoglio elettronico con una password molto robusta ed eseguire dei backup regolari. 

 

Buona norma è quella di mettere il proprio backup e una copia scritta della tua password in un luogo remoto e lontano da occhi indiscreti. Non dare mai la password o portafogli a qualcuno di cui non ti fidi, e mantieni sempre il software del portafoglio elettronico sempre aggiornato. 

 

Proprio come per il denaro contante, se viene perso, danneggiato o rubato, non è possibile recuperarlo in nessun modo. 

 

È anche buona norma, mantenere la maggior parte del tuo denaro offline, sia in un portafoglio "cartaceo" che su un dispositivo di archiviazione che possa essere disconnesso da Internet quando non in uso. 

 

 

>> Link alla quotazione in tempo reale LiteCoin valore e prezzo

 

>> Link alla quotazione in tempo reale Ethereum valore e prezzo

 

 

 

 

Bitcoin: la prima delle criptovalute entrata in circolazione

 

Il Bitcoin, come abbiamo anche spiegato nel nostro primo articolo su come investire in Bitcoin qui, è stata la prima criptovaluta definita come decentralizzata nel lontano 2009 e oramai ha raggiunto con alti e bassi quotazioni oltre i 1,000$. 

 

Il Bitcoin è stato la fortuna di molti che comprandolo anni fa per un valore irrisorio , si sono trovati tra le mani milioni di dollari da poter scambiare sul mercato e trasformare anche in valuta monetaria tradizionale. Ci sono pure dei bancomat o ATM di bitcoin sparsi nel mondo, creati proprio per convertire facilmente la moneta digitale in moneta tradizionale con l'euro o il dollaro.

 

A differenza delle monete tradizionali, il Bitcoin per esempio, non può essere stampato e non c'è nessun ente che ne controlla la quantità in circolazione. La quantità che circola sul mercato è fissa e predefinita in 21 milioni di pezzi in circolazione.

 

A differenza delle monete tradizionali non è possibile creare inflazione perchè non è possibile creare altri pezzi di Bitcoin in più e alterare la quantità in rete.

 

 

 

 

Criptovalute cosa sono e il valore di mercato oggi

Quando parliamo di monete digitali si deve fare una considerazione molto importante. Ci sono molte pseudo criptomonete in circolazione e solo quelle che si possono vendere e comprare senza essere iscritti in un circolo chiuso o club sono vere criptovalute.

 

Le altre sono solo truffe e schemi Ponzi come il onecoin o il coinspace di cui abbiamo parlato proprio in nostri recenti articoli.

 

E dato che sono delle monete vere e proprie ma digitali, esse hanno un valore di mercato ben definito. Detto valore può essere controllato in ogni istante. Si può investire in Bitcoin come anche in Litecoin per esempio sia con denaro tradizionale che speculando tramite dei broker regolamentati e autorizzati di trading online.

 

I più conosciuti sono:

 

 

Solo per citarne i più conosciuti e con i volumi più elevati.

 

 

 

 

OneCoin: la pseudo criptovaluta da evitare perchè illegale

Nel nostro articolo sul OneCoin abbiamo parlato di questa pseudo criptovaluta che vorrebbe sostituire il BitCoin nel mercato.

 

In realtà il programma OneCoin non fa come si dice in gergo mining di moneta digitale, ma non è altro che un modo per nascondere la vera natura del programma: uno schema Ponzi senza precedenti. Programma che per esigenze truffaldine ora viene anche chiamato Onelife.

 

Se veramente so potesse diventare milionari in un mese investendo nel onecoin, oggi non ci sarebbero più poveri.

 

E per la solita logica del bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto, se c'è uno che guadagna, ci deve essere uno che sta perdendo...

 

Sebbene la CONSOB si sia già pronunciata e diffidato i promotori a reclutare nuovi affiliati in Italia, ora il programma onelife si sta spostando in altre parti del mondo per reclutare denaro fresco da mettere nel loro sistema digitale virtuale.

 

 

 

E come funziona OneCoin? È una truffa?

Si, oramai lo sanno anche le formiche in strada che il programma onecoin è illegale in Europa e questo sistema assomiglia molto anche a Herbalife di cui anche abbiamo già parlato:

 

tutti sistemi piramidali in buona sostanza che non vendono nulla, o vendono qualcosa solo per creare uno specchietto per le allodole.

 

Nel onecoin come nel programma CoinSpace si comprano dei gettoni o dei coins che però non sono scambiabili al di fuori del loro sistema e per questo motivo del tutto privi di valore reale.

 

I ricchi sono solamente i creatori di questi sistemi truffa che prima o poi pagheranno il conto...

Tutti i blog consigliano di scambiare monete digitali certificate come i Bitcoin o i Litecoin ed evitare assolutamente quelle sopra esposte.

 

Noi ti consigliamo di investire nel mercato delle criptovalute legali tramite dei broker con licenza europea e registrazione CONSOB come per esempio XTrade.it che ti permette di fare trading delle criptovalute.

 

 

 

 

Come guadagnare tramite le criptovalute

 

Fino a poco tempo fa investire nelle criptovalute era possibile sono nel profondo di Internet, cioè in darknet, la parte oscura di internet e spesso illegale e poco raccomandabile. 

Ora esse sono uscite allo scoperto e possono essere scambiate in modo legale in una vastissima lista di esercenti e società con lo scopo anche di poter acquistare dei prodotti tangibili. 

Molti fanno trading con il BitCoin sia con lo scopo di comprare moneta tradizionale sia per comprare beni digitali. 

Minare criptovalute non è facilissimo e occorre essere degli esperti, ma non è una cosa impossibile.

 

Puoi per esempio speculare sul prezzo del bitcoin e sulla sua quotazione nel tempo con Trade.com per esempio. Comprare e vendere moneta digitale è facile e veloce e operi in un mercato regolamentato da licenza EU.

 

Trade.com è una piattaforma autorizzata e regolamentata, con regolare registrazione CONSOB e sicura al 100%. In effetti moltissimi principianti, operano con Markets.com sul bitcoin. 

 

>> Per aprire il tuo conto gratis con Trade.com puoi leggere qui

 

Markets.com è una piattaforma di trading online facile da utilizzare, conosciuta e usata anche dai professionisti dei mercati finanziario. Grazie a Markets.com è possibile fare trading con bitcoin e altre criptovalute. Non dimentichiamo che con Markets.com si può fare trading anche di azioni, valute e materie prime.

 

Ti consigliamo anche il broker Avatrade, regolamentato e con licenza EU che offre webinar e strumenti educativi proprio focalizzati sulle cryptovalute.

 

 

 

 

Criptovalute tassazione in Italia: sono legali?

Prova le piattaforme di trade.com e compra e vendi le criptovalute: riceverai subito la demo per provarle in esclusiva:

Mentre le monete digitali sono legali in molti paesi, l'Islanda e il Vietnam sembrano essere le uniche eccezioni.

 

La Cina ha vietato alle istituzioni finanziarie di fare transazioni in bitcoin e la Russia afferma che criptovaluta è legale, ma ha reso illegale l'acquisto di merci con qualsiasi valuta diversa dai rubli russi.

 

 

Negli Stati Uniti, l'IRS (agenzia delle entrate statunitense) ha stabilito che il Bitcoin deve essere trattato come una proprietà ai fini fiscali, rendendo il Bitcoin soggetto a imposta sulle plusvalenze. 

 

E cosa accade in Italia? Leggi qui sotto come e cosa accadrà alle transazioni con bitcoin sul territorio italiano.

 

 


 

 

In Europa è competenza dei singoli Paesi a cui ti chiediamo di controllare. Per esempio in Italia l'agenzia delle entrate la considera come una normale moneta e quindi soggetta ad IVA.

 

Per info puoi leggere qui http://www.ipsoa.it/documents/fisco/dichiarazioni-fiscali/quotidiano/2016/09/03/esenzione-iva-per-le-operazioni-di-cambio-di-bitcoin o postare nei commenti se hai delle fonti più recenti sulla tassazione.

 

Per quanto riguarda le criptovalute tassazione, l'Italia ha legiferato con la IV Direttiva europea antiriciclaggio che è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Italiana a seguito del Decreto Legislativo 25 maggio 2017, n. 90, e che entra in vigore a partire dal 4 luglio 2017.

 

>> Le ultime info sulla tassazione delle Criptovalute le trovi qui

 

Questa legge decreto legifera sul tema dei cambia valute virtuali e crea delle conseguenze anche per coloro che operano con le criptovalute in Italia.

 

 

IMPORTANTE CAMBIAMENTO: viene introdotta la definizione della figura del Cambiavalute Virtuale che entra in vigore dal 4 luglio 2017.

 

Tali cambia valute virtuali dovranno iscriversi in un registro apposito e richiedere una specifica licenza per fornire i loro servizi di cambia valute virtuali.

 

Per la prima volta in Italia, l'Italia ha anticipato la discussione che avverrà al parlamento Europeo a fine ottobre 2017.

 

Quindi attenzione a detenere o scambiare monete virtuali, perchè tale cambia valute viene anch'esso considerato come una vera e propria attività di cambia valute virtuale. Tutti gli exchanger con sede in Italia o operanti nel nostro Paese dovranno attenersi alle normative anti riciclaggio. 

 

Leggi la novità del momento. Il fork ha creato il Bitcoin Cash. Ecco qui tutto quello che devi sapere sulla nuova moneta. Scopri quanto vale un bitcoin cash e la sua estrema velocità di transazione nei pagamenti.

 

 

E tu che ne pensi? La tua opinione è importante! Scrivi un tuo commento qui sotto.

 

 

 

Recensioni su Criptovalute cosa sono
( 19 )
Recensioni trader: 4 / 5

 

 

comments powered by Disqus