CySEC bonus vietato ai trader di broker opzioni binarie e forex?

cysec bonus opzioni binarie vietato

Esclusivo annuncio del regolatore finanziario Cipriota CySEC bonus: l'ente di regolamentazione CySEC sta per pubblicare delle direttive che vietino completamente l'emissione di bonus dati ai trader di opzioni binarie e forex trading.

 

Ecco tutte le nuove normative CySEC in aggiornamento continuo per il mercato delle opzioni binarie e Forex CFD.

 

Abbiamo saputo anche che la CySEC ha affermato anche di voler limitare la leva finanziaria concessa ai trader da parte dei broker con licenza CIF (licenza Cipriota), fino a un massimo di 50:1.

 

 

​CySEC bonus: vicina a vietare il bonus deposito a broker opzioni binarie e forex trading

Al momento non è stata presa ancora alcuna decisione definitiva sulla leva.

 

Anche nel 2015, la CySEC aveva emanato un documento di consultazione per l'uso dei bonus da parte dei broker regolamentati rivolti ai trader al dettaglio (specialmente broker forex e opzioni binarie).

 

Le direttive CySEC emanate nel 2015 erano volte ad aumentare la trasparenza circa le modalità di riscossione del proprio deposito dopo appunto aver ricevuto un bonus deposito. Quello che la CySEC voleva era che i broker rendessero chiaro e limpido i termini e condizioni di qualsiasi bonus concesso.

 

Ecco perchè si parla di CySEC bonus. Il "trading bonus" o semplicemente "bonus" è uno strumento di marketing frequentemente usato e promosso da broker Forex e di Opzioni Binarie. E quasi sempre presentato come un "bonus deposito".

 

Facciamo un esempio Se un cliente deposita 1.000 euro, il broker accredita sul conto del cliente un importo aggiuntivo, a volte anche tanto quanto il deposito stesso. Tuttavia, c'è il rovescio della medaglia: il cliente può ritirare, cioè prelevare i soldi dopo aver ricevuto un bonus (oltre l'importo che il cliente effettivamente ha depositato) dopo essersi impegnato in una certa quantità di volume di trading.

 

I materiali di marketing e gli annunci utilizzati da numerosi broker, spesso non mostravano correttamente (o spesso affatto) le restrizioni a cui i clienti andavano incontro ricevendo un bonus. Un certo numero di broker, infatti, in modo fraudolento utilizzavano le limitazioni date dal bonus per ritardare o rifiutare del tutto i prelievi dei loro clienti.

 

Per questo motivo la CySEC ha deciso di agire e obbligare i broker autorizzati alla trasparenza e bloccare qualsiasi incentivo sotto l'egida della CySEC bonus. CySEC ha, a quanto pare, ricevuto nel 2016 un gran numero di reclami da parte dei clienti sul tema del bonus deposito.

 

La CySEC ha pure dato diverse sanzioni e multe ad alcuni broker che sono stati trovati colpevoli di abusi.

 

 

 

CySEC bonus: vuole vietare l'uso del bonus deposito ai clienti del tutto?

broker cysec autorizzati

Come ha fatto in precedenza con alcune modifiche normative cha aveva proposto, ci aspetteremo che la CySEC emetta prima una sorta di preavviso alla consultazione prima di emettere delle nuove direttive, dando l'opportunità ai broker regolamentati CIF l'opportunità di esprimere le loro opinioni (o anche la loro opposizione a) sulle modifiche previste.

 

Ci aspettiamo che la CySEC faccia a breve un annuncio formale sulla questione del bonus deposito nelle prossime settimane. In buona sostanza la CySEC vuole:

 

  1. vietare il CySEC bonus deposito se concesso in modo poco chiaro
  2. velocizzare la procedura di prelievo ad un massimo di 1 giorno lavorativo.

 

L'ente di regolamentazione Cipriota CySEC vuole ripulire il settore delle opzioni binarie, prendendo di mira sia il bonus deposito che obbligare i broker a snellire il processo di ritiro / prelievo.

 

 

 

Via il bonus ora si chiama trading benefit

iq option demo gratis senza deposito

Molti broker si stanno già attrezzando a risolvere il problema del bonus.

Infatti tutti i trader chiedono un capitale maggiore per poter operare sui mercati con più serenità.

 

Spesso si vuole iniziare a fare trading con un capitale più contenuto, anche solo con il minimo e magari poter accedere con un "bonus" cioè fino al 100% del proprio capitale accreditato sul conto trading.

 

Facciamo un esempio: se inizio con 200 euro molti broker mi danno o davano la possibilità di accedere ad un "bonus" di ulteriori 200 euro, ma c'è il rovescio della medaglia.

 

Concedendo un capitale con cui fare trading per un totale di 400 euro (200 dei miei soldi più 200 euro di bonus) il broker non ti fa prelevare fino al raggiungimento di un volume di trading del valore spessio di 35 volte il capitale depositato.

 

Questa è la maggior lamentela che i clienti hanno fatto alla CySEC,

 

Ed ecco che alcuni broker hanno immediatamente rimediato così:

 

  • IQ Option ha deciso di togliere qualsiasi bonus dal 15 dicembre 2016

 

Mentre altri hanno deciso di cambiare politica di bonus:

 

Per esempio il broker Topoption (demo gratis anche e conto reale di soli 100 euro) non ti concede un trading benefit e libera il prelievo portandolo senza vincoli.

 

Altri broker permettono ancora un bonus, ma spesso non è prelevabile, come Optionbit per esempio.

 

Quindi il trading benefit lo puoi utilizzare solo come una sorta di aiuto o appoggio per aprire delle posizioni più grandi o per avere semplicemente delle cartucce in più da sparare al momento opportuno.

 

 

 

CySEC scrive ai broker di fermare tutte le promozioni sui bonus e fissa la leva finanziaria a max 50

Confermando la volontà che il regolatore finanziario Cipro CySEC si stava preparando a vietare l'uso di bonus deposito (e di altri sistemi di retention bonus) rivolti ai clienti, la CySEC oggi ha emanato una circolare a tutti i broker CIF autorizzati e regolamentati chiarendo la sua posizione.

 

Nella circolare (il testo in inglese lo troverai poi sotto in un link) la CySEC dice:

 

"I broker CIF devono evitare la pratica di offrire bonus progettati ad incentivare i clienti agli scambi di prodotti speculativi complessi come i CFD, opzioni binarie e mercato forex, dato che è improbabile che un broker che offra tali bonus possa dimostrare che agisca in modo onesto, equo e professionale e nel migliore interesse dei propri clienti..."

 

La CySEC ha dichiarato che vuole che i broker sotto la sua giurisdizione non avviino nessun nuovo schema di bonus ai clienti e che da ora in poi, quelli esistenti scadano o cessino di esistere. Un rappresentate di CySEC ha detto ad un famoso magazine di trading online (Leaprate.com) la seguente dichiarazione che traduciamo in italiano:

 

"Offrire delle promozioni sui bonus per incoraggiare e incentivare ad operare su prodotti complessi o speculativi, rischia di esporre gli investitori verso dei rischi non desiderati. Dall'inizio del 2015, la CySEC ha iniziato a controllare i broker di CFD, opzioni binarie e forex per garantire che le imprese agiscano nel migliore interesse dei clienti. In molti casi, non operavano in questo senso e questo comportamento non è accettabile.

 

Stiamo agendo al fine di far cessare tutti i nuovi schemi di promozione bonus, e sollecitare le imprese di investimento a lasciare quelle esistenti in scadenza.

 

Inoltre, le imprese che offrono tali prodotti complessi o speculativi devono limitare leva finanziaria a 1:50 e i prelievi devono essere predisposti in modo standard ad essere erogati nel giorno stesso. Il nostro obiettivo è quello di porre fine a qualsiasi abuso del principio onesto, equo e professionale, che deve governare le operazioni di tutte le imprese.

 

La CySEC sta conducendo dei controlli al fine di garantire la conformità alle sue leggi per proteggere gli investitori, e non esiteremo ad attuare ogni strumento normativo a nostra disposizione per fare in modo che le leggi vengano rispettate."

 

 

Come parte delle direttive dell'ESMA, la CySEC definisce come leva finanziaria eccessiva tutte le leve maggiori a 1:50 e non permetterà l'utilizzo di ogni forma di leva suoperiore a questo livello. Questo passo è stato fatto proprio per salvaguardare il settore dei CFD e delle opzioni binarie e sanare le situazioni negative.

 

La direttiva della CySEC inerente al bonus deposito e alla leva finanziaria può essere letto in inglese qui

 

 

direttiva cysec bonus deposito
Estratto della direttiva CySEC sui bonus deposito e prelievi in 1 giorno
Recensioni su CySEC bonus vietato
( 7 )
Recensioni trader: 4.8 / 5

 

 

5 proposte CYSEC a modifica della normativa 2017 opzioni binarie

cysec proposta modifica regole mercato opzioni binarie

 

 

A febbraio 2017 la CySEC propone cinque riforme fondamentali per eliminare le carenze nella normativa esistente nel quadro per le opzioni binarie, e stabilire nuove misure di comportamento e migliorare gli standard al fine di garantire la tutela degli investitori al dettaglio.

 

In conformità con i servizi di investimento e Attività e Mercati Regolamentati legge del 2007 l'obiettivo è quello di aiutare le imprese a:

 

  • agire onestamente, in modo equo e professionale, con i migliori interessi nei riguardi  dei loro i clienti;
  • fornire informazioni adeguate ai clienti circa gli strumenti finanziari offerti;
  • proporre ordini esecutivi a condizioni più favorevoli per i clienti;
  • eseguire l'ordine dei clienti, in modo rapido e equo.

 

Le riforme proposte includono e non sono limitate a:

 

  • 1) La rimozione dei prezzi strike nascosti: in modo che i clienti sappiano sempre il prezzo esatto di esercizio prima che il contratto sia negoziabile. Il prezzo di esercizio in esecuzione deve essere esattamente lo stesso al prezzo di esercizio comunicato quando l'ordine è collocato. I prezzi di esercizio devono essere uguali per tutti i clienti e i prezzi di esercizio variabili non sono ammessi.

 

  • 2) quotare i prezzi sempre in tempo reale: al fine di migliorare la trasparenza dei prezzi nel momento della pre-negoziazione deve essere citato lo spread bid-ask in evoluzione, che rappresenta chiaramente la percentuale di probabilità di un risultato.

 

  • 3) Togliere qualsiasi restrizione all'uscita dalla compravendite: Affinché i clienti siano  in grado di uscire dalla loro posizione in qualsiasi momento durante la durata del contratto. I clienti non devono aspettare fino a quando il punto della scadenza del contratto per uscire dal posizione.

 

  • 4) Eliminare operazioni al di sotto dei 5 minuti di scadenza: al fine di rimuovere la volatilità di breve periodo e proteggere contro le "scommesse binarie", i contratti devono avere un tenore minimo di 5 minuti.

 

  • 5) Puntare alla standardizzazione di negoziazione e ad un regolamento sulle metodologie: in modo che il valore di scadenza sia sempre una rappresentazione veritiera del vero mercato al momento dell'esecuzione del Contratto di una Opzione Digitale e per evitare la sua manipolazione.

 

Il periodo di consultazione durerà fino al 3 marzo 2017, dopo che il Consiglio di CySEC emetterà una Circolare su tutte le modifiche definitive al quadro normativo.

 

 

 

 

comments powered by Disqus