Opzioni binarie One touch strategie di trading

opzioni binarie one touch strategie

Nel corso del nostro approfondimento sul mondo del trading di opzioni binarie abbiamo imparato come le strategie risultino fondamentali per costruire un piano d’investimenti razionale e per buttare le basi per fare delle opzioni binarie una seconda fonte di reddito.

 

Abbiamo imparato anche che esistono molti tipi di strategie diverse e che queste rispondono ad esigenze e caratteristiche di trading differenti e richiedono diversi livelli di competenze.

 

 

Quelle che analizzeremo oggi fanno parte delle opzioni binarie cosiddette “esotiche”. Le opzioni binarie one touch strategie differiscono molto dalle opzioni binarie tradizionali e sono sia più remunerative, sia più rischiose delle altre tipologie di strategie per opzioni binarie. 

 

 

 

 

Punta ad alti guadagni con le opzioni binarie one touch strategie di trading!

opzioni binarie one touch apple

Perché un’opzione binaria one touch sia chiusa “in the money” il prezzo dell’asse deve obbligatoriamente la quota che il broker ha scelto: ciò che conta è che il prezzo “barriera” venga toccato dal bene sottostante, anche solo per un istante, entro e non oltre la data di scadenza, che in questo caso corrisponde ad una settimana.

 

Ovviamente i livelli di prezzo scelti dal broker non sono casuali ma sono il frutto di analisi che il broker effettua sul sottostante; è questo che rende le opzioni one touch più rischiose e allo stesso tempo molto redditizie. Pensate che per alcune opzioni binarie one touch, broker come OptionWeb prevedono rendimenti del 550%!    

 

 

 

 

opzioni binarie one touch apple giu

 

 

Proprio per questo motivo per utilizzarle su un conto reale occorre una maggiore applicazione rispetto alle opzioni binarie tradizionali che risultano più semplici.

 

La prima cosa da fare è quella di raccogliere le informazioni relative all’asset scelto:

 

  1.     volatilità media
  2.     presenza di dati macro della settimana di interesse
  3.     presenza di una tendenza di prezzo definita
  4.     supporti o resistenze importanti prima della soglia stabilita
  5.     assenza di fasi laterali

 

Tutte queste informazioni ci aiuteranno a capire come operare con le opzioni one touch. In particolar modo, sarà molto utile studiare i dati dell’agenda macroeconomica che possono riguardare il nostro sottostante. Una volta individuate le notizie macro che interessano l’asset che stiamo monitorando, dovremo capire se queste influenzeranno positivamente o negativamente il suo prezzo, così da scegliere di comprare un’opzione one touch call (in questo caso il prezzo deve toccare il livello superiore al prezzo corrente indicato dal broker) oppure, al contrario, un’opzione one touch put. 

 

 

 

  

 

Se dai grafici risulta essere in corso un movimento di prezzo che va nella direzione della soglia da raggiungere, dobbiamo sincerarci che non vi siano importanti supporti o resistenza che possano intralciare il cammino della tendenza. Inoltre, dobbiamo capire se tali tendenze siano solo temporanee o se faccia parte di un movimento di medio termine.

 

Com’è facile capire in questa particolare attività di trading è fondamentale, oltre la capacità di leggere i grafici e quella di individuare un trend, le capacità intuitive e le conoscenze delle notizie economiche più rilevanti che influenzeranno il prezzo del bene su cui investiremo. Questo è fondamentale per adottare le opzioni binarie one touch strategie.    

 

 

 

 

Andiamo a vedere come adottare una strategia efficace per operare con le opzioni binarie one touch

 

Innanzitutto guardiamo il grafico dell’euro dollaro qui sotto:

 

Per adottare la strategia dobbiamo selezione il grafico Eur/Usd (Euro dollaro) e il periodo deve essere messo sulle 4 ore. Inseriamo poi l’indicatore MACD cliccando sull’icona indicatori nel grafico qui sopra lasciando i valori pre impostati per quanto riguarda il settaggio del MACD.

 

L’indicatore MACD è studiato in modo da mostrare un cambio di tendenza ogni qualvolta le barrette verticali oltrepassano la linea orizzontale che indica lo zero.

 

 

opzioni binarie one touch strategie macd

 

Quindi ecco i due casi nello specifico:

 

  • Avremo un segnale rialzista se le barre incrociano lo zero dal basso verso l’alto
  • Avremo un segnale ribassista se le barre incrociano lo zero dall’alto verso il basso.

 

Se vuoi saperne di più sull’indicatore MACD per opzioni binarie vai qui.

 

 

 

 

Quale broker scegliere per usare le opzioni binarie one touch strategie di trading?

Da tutto quello che abbiamo detto, risulta evidente che la molla che spinge molti a puntare su queste particolari opzioni binarie sono gli altissimi rendimenti, ma queste richiedono un livello di competenze medio-alto.

 

Il nostro consiglio è quello di affidarti a un broker regolamentato, che offra, oltre ad alti rendimenti, anche un conto demo e una sezione Formazione valida e ricca di strumenti. Solo in questo modo assumerai quelle capacità essenziali per guadagnare con le opzioni binarie one touch:

 

Tra i tanti utilizzati, OptionWeb è risultato quello che nell’insieme garantisce un’esperienza di trading maggiormente performante.

 

Hai mai pensato di ottenere ingenti profitti extra con il trading binario? Se non l’hai fatto, dovresti seriamente prendere questa opportunità in considerazione.

 

Le opzioni binarie sono uno strumento d’investimento semplificato, e se da una parte questa caratteristica rende indubbiamente più facile l’approccio ai principianti, dall’altra porta spesso molti a sottovalutarne i rischi connessi ad ogni attività di trading.

 

Per operare con successo sulle opzioni binarie avrai prima di tutto bisogno di affidarti ad un broker regolamentato CONSOB che abbia a cuore la tutela dei tuoi fondi, nonché la tua formazione. Operare avendo alle spalle una solida conoscenza delle nozioni fondamentali del trading incrementerà esponenzialmente le tue chance di profitto.

 

Se stai cercando un broker così OptionWeb è il broker che fa per te.

 

>> Provalo subito qui

 

comments powered by Disqus