Calciomercato Juventus: il giorno di Pjanic - il bosniaco sostiene visite mediche in centro medico bianconero

L’immagine di Miralem Pjanic che varca la soglia del centro medico della Juventus rimarrà per molto tempo nella mente dei tifosi e non solo perché il bosniaco è stato il primo calciatore bianconero ad entrare nel nuovo J medical ma perché fino a qualche giorno fa era impensabile che un top player potesse compiere il viaggio che da Roma porta a Torino.

 

Difficile capire come i tentativi dei capitolini di colmare il gap tecnico con la corazzata torinese e di contenderle lo scudetto possano accordarsi con la cessione di un calciatore di primissimo piano proprio agli acerrimi rivali bianconeri. In realtà le motivazioni sono di ordine economico e solo indirettamente tecniche.

 

A causa del Fair play finanziario la Roma ha bisogno di incassare 30 milioni di euro entro il 30 giugno e i 3,5 già incassati dal Sassuolo per il riscatto del giovane Politano non possono di certo bastare. Necessario, dunque, cedere un pezzo pregiato per ripianare il bilancio e da tempo la Roma ha individuato proprio in Pjanic il giocatore da sacrificare.

 

Da un punto di vista calcistico, invece, è la cessione del bosniaco alla principale rivale per lo scudetto a far storcere il naso agli addetti al lavoro e far infuriare i tifosi, che in queste ore stanno facendo sentire tutto il proprio malcontento.

 

 

 

Recensioni su Pjanic Juventus
( 2 )
Recensioni trader: 5 / 5

 

 

Cessione di Pjanic alla Juventus o rescissione contrattuale con la Roma?

Tecnicamente la cessione alla Juventus era inevitabile vista la clausola rescissoria da 38 milioni di euro prevista dal contratto di Pjanic. È l’entità di questa clausola che può aprire importanti spunti di riflessioni sulla reale volontà della società Romana di trattenere il calciatore e sull’opportunità di prevedere un prezzo relativamente accessibile e in linea col valore del calciatore.

 

È nelle regole non scritte del calcio mercato che per tutelare maggiormente la società proprietaria del cartellino le clausole rescissorie siano, in linea di massima, più alte del valore di mercato di un calciatore, per permettere alla società di trattare con eventuali acquirenti partendo da una posizione di vantaggio. Aver fissato una clausola di 38 milioni per il talentuoso centrocampista bosniaco si è rivelato uno svantaggio per la Roma.

 

A onor del vero, bisogna rilevare come condurre una trattative quando la controparte sa della tua necessità di incassare una cifra importante entro un termine così vicino non è semplice. Inoltre la volontà del calciatore Pjanic è stata determinante perché si formalizzasse il trasferimento alla società bianconera.

 

Per provare a calmare l’inevitabile polemica dei tifosi e del Media locali sulla cessione di Pjanic, la società ha deciso di divulgare la lettera con la quale il calciatore comunicava la propria decisione di andare alla Juventus.

 

Il DG della società giallorossa, intervenendo alla radio ufficiale del club, visibilmente contrariato, ha dichiarato: “quando si travalica il confine della professionalità è opportuno intervenire. Oggi abbiamo letto sciocchezze. In questa città siamo costretti a tirar fuori documenti privati per smentire sciocchezze. I tifosi vengono avvelenati”. Successivamente ha letto la lettera di Pjanic in cui il calciatore ha scritto:

 

“Spettabile AS Roma SpA, alla cortese attenzione del direttore generale. Con la presente comunico di volermi avvalere del diritto di essere trasferito ad altra società, come da accordi tra noi intercorrenti.

Vi comunico inoltre la mia disponibilità a regolare il 20% di mia spettanza dell’ammontare del prezzo di trasferimento direttamente con la società che acquisisce il diritto alle mie prestazioni sportive, che, nell’occasione, vi comunico essere la Juventus”.

 

La scelta di Pjanic di rinunciare a una cifra così importante testimonia la volontà del calciatore di iniziare l’avventura nel club di Torino, nel quale potrebbe colmare il gap di classe accusato dalla mediana bianconera per la cessione di Andrea Pirlo.

 

 

 

​La Juventus e il futuro campionato di calcio

Dopo l’acquisto di Dani Alves dal Barcellona, il  direttore sportivo Beppe Marotta ha inserto un nuovo tassello della Juventus che nel prossimo anno tenterà l’assalto alla Champions League. In Italia la distanza con le rivali sembra crescerà ancora. Il mercato è ancora lungo ma occorreranno investimenti importanti e ottime intuizioni perché Napoli, Roma, e le milanesi possano seriamente pensare d’insidiare il primato nazionale della Juventus.

 

 

 

 

​Il calcio e il trading binario - la sinergia perfetta con Optionweb

Hai mai pensato di ottenere ingenti profitti extra con il trading binario? Se non l’hai fatto, dovresti seriamente prendere questa opportunità in considerazione.

 

Le opzioni binarie sono uno strumento d’investimento semplificato, e se da una parte questa caratteristica rende indubbiamente più facile l’approccio ai principianti, dall’altra porta spesso molti a sottovalutarne i rischi connessi ad ogni attività di trading.

 

Per operare con successo sulle opzioni binarie avrai prima di tutto bisogno di affidarti ad un broker regolamentato CONSOB che abbia a cuore la tutela dei tuoi fondi nonché la tua formazione.

 

Operare avendo alle spalle una solida conoscenza delle nozioni fondamentali del trading incrementerà esponenzialmente le tue chance di profitto.

 

Se stai cercando un broker così OptionWeb  è il broker che fa per te.

 

>> Provalo subito qui

 

 

 

comments powered by Disqus