Termini e condizioni dei broker di opzioni binarie regolamentati

termini e condizioni broker opzioni binarie

Quando si effettuano degli acquisti online oppure si cerca un nuovo broker di opzioni binarie si vede sempre in basso scritto magari in caratteri più piccoli una sfilza di parole che i più magari non considerano importanti. E invece i termini e condizioni sono importanti eccome! E nessun blog ne parla a parte binaryoptioneurope.

 

 

Leggere i termini e condizioni di un broker o di un servizio permetterebbe al lettore e a te che ci leggi di imbatterti in molte meno truffe di quante credi. Continua a leggere questo articolo ,anche se sei già un cliente di un broker o di un servizio di trading e specialmente se sei un novizio o un trader alle prime armi.

 

 

Tutti i servizi online che comprendono la possibilità di far effettuare ad un cliente un acquisto devono per legge rendere disponibile pubblicamente una sezione FAQ che è un acronimo inglese delle domande più frequenti fatte dai clienti e una pagina che rende noti i termini e le condizioni di trading. La differenza sostanziale tra la pubblicità e la pagina delle FAQ è sostanziale. Nelle pubblicità o nei banner pubblicitari, i broker cercano di mostrate tutti i loro lati positivi e spesso non sottolineano i termini di legge per fare trading con la loro piattaforma.

 

Diventa quindi fondamentale leggere bene questa pagina proprio per evidenziare qualsiasi aspetto che possa magari farti accendere un campanello di allarme su di una possibile truffa.

 

 

"Infatti ogni volta che ti iscrivi ad un servizio di trading sei obbligato a cliccare su di un quadratino piccolo messo sotto alla registrazione che richiama l'accettazione dei termini e alle condizioni di servizio".

 

 

Spesso non si tratta di truffa, ma ogni broker adotta una politica di gestione dei prelievi per esempio differente e queste procedure DEVONO ESSERE BEN DESCRITTE nei termini e nelle condizioni di trading, altrimenti possono essere ben fraintese e assimilate ad una vera e propria truffa.

 

Facciamo un esempio sulla tempistica di prelievo e di deposito:

 

 

 

 

Prelievo e deposito i termini e le condizioni del broker binario

termini e condizioni prelievo bonus
IQ Option termini e condizioni

 

 

Gli aspetti sempre da controllare sulle informazioni legali del broker sono i seguenti:

 

  • quanto è il minimo deposito?
  • quali sono le modalità di prelievo?
  • quanti giorni servono per ricevere il prelievo?
  • ci sono delle commissioni da pagare per ricevere un prelievo?
  • quali sono i termini e le condizioni di prelievo del bonus?
  • che fornitore di prezzi usa il broker?
  • che formula adotta per visualizzare il prezzo che vedi sul grafico?

 

Queste sono solo alcune delle domande fondamentali che bisogna farsi e chiedere al broker quando si sta aprendo un conto presso un broker di opzioni binarie o forex e soprattutto prima di effettuare un deposito sul conto trading.

 

Cominciamo a rispondere e spiegare bene tutte queste domande che ti abbiamo scritto sopra.

 

 

 

 

Condizioni minimo deposito

Il minimo deposito è molto importante e diffida da qualsiasi broker che ti obbliga ad iniziare con un importo superiore ai 300$ o euro. Ti chiederai perchè sicuramente e ora te lo spiego.

I broker offrono una piattaforma di trading sotto forma di licenza gratuita e spesso loro pagano un fornitore di software per mantenerla online. La concorrenza oggi è molto agguerrita nel trading e le piattaforme di trading sono tutte allineate attorno ad un deposito minimo che va dai 10 euro fino ad un massimo di 250 euro. Questo perchè dipende in linea di massima dall'ammontare che il broker richiede per aprire un'opzione minima. Ovviamente non avrebbe senso depositare un minimo di 100 euro se l'opzione minima fosse di 24 euro per esempio. Sarebbe contro qualsiasi logica di contenimento del rischio di trading.

Quindi diffida dai broker che obbligano a un deposito minimo superiore a 250 euro o dollari.

 

 

 

 

Condizioni di prelievo

Altro aspetto importante sono le modalità di prelievo.

Più modalità sono messe a disposizione del cliente e più sarà semplice effettuare il prelievo. Una delle modalità più in voga attualmente e anche una delle più sicure è per esempio Skrill.

Noi parliamo dettagliatamente qui e l'articolo su Skrill è il più letto in tutta Italia.

Legate alle condizioni di prelievo c'è la tempistica di erogazione del prelievo stesso che può andare da 1 giorni fino a 3 o 4 giorni lavorativi. Anche qui diffida da chi obbliga a più di 5 giorni lavorativi per inviare un prelievo.

 

Per quanto riguarda poi il prelievo controlla sempre se il broker ti chiede una commissione di prelievo. Anche qui la concorrenza è molto agguerrita e solitamente il broker deve offrire almeno 1 prelievo mensile gratuito oppure richiedere una commissione di massimo 30 dollari o euro.

Evita assolutamente qualsiasi broker che richieda una percentuale come commissione di prelievo.

Ricerca anche nelle condizioni come fare per chiudere il conto e se è questo procedimento gratuito. 

 

 

 

 

Condizioni di prelievo del bonus

Aspetto poi fondamentale sono le condizioni di prelievo del bonus.

Qui si giocano le carte di come il broker gestisce l'erogazione del bonus alla clientela.

Alcuni permettono di prelevare il bonus e i profitti senza alcun obbligo come IQ Option e altri invece (la maggior parte) richiedono un volume di trading obbligatorio prima di rendere disponibile al prelievo i profitti e i propri fondi. Altri non fanno prelevare il bonus... quindi leggi bene i termini e le condizioni! Sotto poi continuiamo a parlarne.

 

 

 

 

 

 

Prezzi e quotazioni del grafico del broker di opzioni binarie

prezzi e quotazioni broker opzioni binarie

Una delle lamentele più comuni che si possono trovare nei social networks o per esempio su youtube è la quotazione del broker che pubblica nei suoi grafici di trading.

Bisogna fare un po' di chiarezza sui prezzi che il broker mostra nei grafici di trading, proprio perchè sono il fattore fondamentale con il quale il trader deve aver a che fare proprio per chiudere una opzione binaria ITM e non OTM. La differenza è data in buona sostanza del provider o fornitore del prezzo. La maggior parte dei broker utilizza il provider Reuters come per esempio IQ Option, uno dei più famosi fornitori di quotazione dei beni dei mercati finanziari che esista. 

Ma attenzione a far delle comparazioni tra broker proprio per il fatto sopra esposto.

 

i movimenti dei prezzi tra broker devono per forse essere gli stessi, ma la variazione di prezzo da un valore base può essere consistente. Molti broker di opzioni binarie infatti fanno la media semplice tra la quotazione Bid e la quotazione Ask, proprio perchè adottano uno spread, come Optionweb per esempio.

 

Non fare l'errore quindi di raffrontare quotazioni tra la piattaforma Metatrader e il prezzo del broker.

il prezzo si muoverà al tic con la stessa direzione, ma a partire da una quotazione differenze, proprio per le motivazioni sopra esposte.

Qui entrano in gioco i termini e le condizioni del broker: in questa pagina ci deve essere scritto nero su bianco come viene effettuato il calcolo del prezzo finale e la sorgente di detto prezzo.

 

Non ti lamentare o fare reclamo se prima non hai letto questa pagina. Mentre se effettivamente i prezzi sono differenti da quanto dichiarato allora devi inviare una lamentela scritta tramite il tuo account manager o tramite la pagina adibita ai complaints. 

Questo è un motivo in più per assolutamente evitare i broker non regolamentati. L'ente di regolamentazione che sia CySEC o l'AMF o CONSOB o FCA, monitora costantemente il servizio erogato dai broker che hanno la licenza. In ciascuna delle nostre recensioni troverai il link alla pagina della CySEC tramite la quale inviare una denuncia per un problema legato all'operatività del broker.

 

 

 

 

 

Bonus per opzioni binarie: tutto quello che devi sapere prima di iniziare a fare trading

Innazitutto cosa è il bonus? Il bonus è una somma di denaro che il broker ti mette a disposizione per accrescere il tuo potere di spesa nell'acquistare le opzioni binarie.

Tutti i broker facevano a gara per offrire il bonus più alto arrivando anche a dei livelli incredibili, ma ora la CySEC ha fatto un giro di vite e obbligato i broker a rendere il bonus sempre prelevabile e di conseguenza obbligato gli operatori ad abbassarlo sensibilmente.

Difficilmente si arriva oltre al 100% e il broker che ha una procedura più semplice di prelievo del bonus offre al massimo il 50% proprio perchè spesso ci va in perdita concedendo il prelievo del bonus stesso!

 

Ma non è tutto oro quello che luccica!

I termini e le condizioni di prelievo del bonus sono la prima cosa da leggere quando si apre un conto di trading!

 

Scordati di fare un deposito, ricevere il bonus, fare una sola operazione sul mercato e poi ritirare tutto prelevando. Il broker non permette di prelevare il bonus senza aver effettuato almeno un certo volume di trading. Alcuni richiedono dai 20 alle 35 volte il bonus ricevuto.

Esempio se depositi 100 euro e ricevi il 100 % di bonus avrai a disposizione 200 euro sul conto.

 

Ma per prelevare il bonus con una condizione di prelievo di 20 volte dovrai aprire delle opzioni almeno per un valore totale di 100x20 che sono uguali a 2000 euro. Cioè dovrai aprire a mercato e vincere o perdere almeno 2000 euro di opzioni binarie. Ricorda che spesso le opzioni finite in parità non sono conteggiate e non servono per sbloccare il bonus.

IQ Option adotta una politica più vantaggiosa per il cliente e ne abbiamo parlato a lungo qui: le condizioni di bonus di IQ Option

 

Non finiremo mai di consigliare di provare e riprovare sempre in demo prima di iniziare a fare trading con soldi reali. Qui troverai tutte le demo disponibili sul mercato europeo dei broker regolamentati.

 

 

 

 

 

Regolamentazione si o fare trading con un broker senza licenza?

Gli enti di regolamentazione sono sempre più attenti a proteggere il consumatore Europeo e svolgono la loro attività costantemente collegati con le forze di polizia.

 

È noto a tutti oramai che la polizia rumena per esempio ha arrestato in maggio 2016 ben 130 persone proprio perchè collegate a broker senza licenza.

 

Quindi aprire un conto con un broker senza regolamentazione è come prendere un taxi senza licenza. Quando ti va bene, magari hai pagato un prezzo più basso, ma se fai un incidente sono cavoli amari e non c'è nessuna assicurazione che ti proteggerà in caso di insolvenza del broker.

 

Non fidarti di broker che non mostrano nella loro pagina il numero della licenza CySEC o CONSOB.

Gli account manager dei broker senza licenza sono dei malfattori e nessuno li controlla. Avranno quindi il solo scopo di farti perdere tutti i tuoi soldi. È per questo che chi lavora con i broker senza licenza spesso passa brutti guai. Diffida da chi offre ritorni e rendimenti superiori al 90% per esempio e magri senza licenza: i soldi mi sa che non li rivedrai mai...

 

Controlla se il broker ha una sede in Europa ed evita quelli che hanno sede in Belize, Seychelles e tutti quei paradisi fiscali in cui non c'è nessun controllo e non esiste la protezione del consumatore.

 

Vai sempre nella sezione FAQ e cerca di capire chi è il proprietario della piattaforma e cerca il nome del broker tra i broker truffa che ogni mese pubblichiamo proprio qui.

  

comments powered by Disqus