Le notizie e i segnali di trading Forex oggi gratis

Segnali trading forex gratis
Segnali trading ore 11 am GMT+2
Oggi pomeriggio si terrà fino a domani il Consiglio Europeo dei capi di Stato e di governo ovvero l’organo che deciderà la composizione del prossimo esecutivo dell’unione. Sembra ormai quasi scontata l’elezione di Jean-Claude Junker, ex premier del Lussemburgo, sostenuto da Merkel e Renzi con la strenua opposizione di Cameron pressato in casa dagli euroscettici dello UKIP, trionfatori delle elezioni europee dello scorso 25 maggio nel Regno Unito. È evocativo l’incontro a Ypres, cittadina belga tristemente famosa per l’impiego per la prima volta nella storia di gas asfissianti da parte degli eserciti tedeschi, nel centenario del primo conflitto mondiale.
 
Oggi come allora Ypres sarà il teatro di una battaglia questa volta tra euroconvinti ed euroscettici, con la spreanza che con l’apertura della Merkel e il peso elettorale di Renzi si riesca a trovare una soluzione condivisa che sbrogli il vero nodo della matassa ovvero la flessibilità in materia di conti pubblici in questo periodo di ripresa così timido. 
 
È vitale che in questi due giorni vinca la linea della flessibilità su cui in effetti si è espressa in modo favorevole anche la cancelliera tedesca, l’opinione che più di tutte in Europa ha un vero e determinante peso a livello comunitario. Vedremo gli sviluppi a partire dalla serata di oggi anche se sembra sempre più vicino un nuovo asse Roma-Berlino
 
I movimenti del mercato di oggi
 
Giornata povera di dati macro rilevanti.
Alle 11:30 la conferenza stampa del governatore della Bank of England Carney è destinata a surriscaldare la sterlina. Alle 14:30 negli Stati Uniti dati su indice PCE atteso stabile allo 0.2%, il dato sulla spesa personale atteso in recupero a 0.4% rispetto al precedente a -0.1% e le richieste di nuovi sussidi attese in lieve calo a 310 mila unità rispetto alle 312 mila unità della rilevazione precedente.
 
Alle 19:00 il membro del FOMC Bullard terrà una conferenza stampa sulla politica economica. 
 
Notte movimentata invece sul fronte pacifico con i dati neozelandesi sulla bilancia commerciale alle 00:45 attesa in flessione a 300 milioni rispetto al precedente a 534 milioni nella rilevazione mese su mese, mentre per la lettura annualizzata il recupero è atteso a 1430 milioni rispetto al dato precedente fermo a 1190 milioni.
 
In Giappone alla 1:30 i dati sull’inflazione nazionale core attesa in recupero a 3.4% rispetto al 3.2% della lettura precedente, mentre l’indice inflazionistico della capitale Tokyo è atteso stabile a 2.8%. Sempre in Sol Levante le vendite al dettaglio sono attese a -1.8% in recupero, sebbene sempre in territorio negativo, rispetto al dato precedente a -4.4%. 
 
bonus senza deposito per opzioni binarie
Segnali trading gratis forex
Segnali trading Forex ore 11 am GMT+2
EUR/USD
Dopo la mattinata di ieri piuttosto interlocutoria la moneta unica è schizzata a 1.3650 sui pessimi dati americani. PIL a stelle e strisce sotto le attese a -2.9% così come gli ordinativi di beni durevoli in territorio negativo a -1.0% rispetto alle attese a +0.2%. Una pessima performance che ha dato una vigorosa spinta all’Euro che è rientrato di gran carriera all’interno del nostro canale rialzista (grafico) dove rimane ancorato questa mattina dopo aver stornato fino in area 1.3630. Nessun dato di rilievo in Europa con l’apertura della due giorni di consiglio europeo, mentre nel pomeriggio ci sono diversi dati negli Stati Uniti da seguire con attenzione. 
 
GBP/USD 
La sterlina inglese ha passato l’intera giornata con i postumi della sbornia da Carney dopo l’appuntamento di ieri. Certo che i dati americani, tremendi per entità, hanno contribuito a spingere verso l’alto la sterlina proiettandola nuovamente all’interno del canale rialzista e in attesa di trovare direzionalità sopra o sotto la soglia psicologica a 1.70. C’è da contarci che la mattinata sarà abbastanza interlocutoria in attesa di sentire cosa avrà da dire Carney alle 11:30, ma le attese sono per un atteggiamento abbastanza aggressivo volto a perpetuare l’impostazione hawkish anticipata già due settimane fa che dovrebbe spingere la moneta di Sua Maestà nuovamente verso i massimi relativi. 
 
USD/JPY
Lateralizzazione ad oltranza. L’intenzione di mantenere stabile il cambio contro dollaro è il vero driver dell’infinita lateralizzazione dello Yen giapponese che scambia in queste ore a 101.80 contro biglietto verde in recupero dal 102.10 di ieri anche e soprattutto su un azionario poco mosso in Sol Levante con l’indice Nikkei della borsa di Tokyo che guadagna lo 0.27%. Attesa per i dati del pomeriggio negli Stati Uniti e diminuzione della volatilità impediscono una presa di direzionalità, per cui l’outlook, salvo sorprese particolari, rimane ranging (laterale).
 
 
comments powered by Disqus