I dati economici Forex resi semplici per voi - guadagnare facile

Forex analisi gratis
Analisi tecnica ore 11,00

Tra tutti i dati usciti ieri, le dichiarazioni e le conferenze stampa, ciò che più di tutto ha risaltato è stato il dato sull’occupazione nel Regno Unito dove, con una diminuzione delle richieste di sussidi di 30.4 mila unità, il tasso di disoccupazione nel vecchio impero scende vertiginosamente a 6.9% dal 7.1% atteso. 

Non è tanto la ottima performance del settore occupazionale a far stappare lo champagne al Royal Exchange, quanto la processione sotto la soglia indicata dalla BoE per la chiusura del periodo di quantitative easing.

Durante la conferenza stampa di ieri pomeriggio la governatrice della FED Janet Yellen si è limitata a ribadire come la banca centrale americana abbia tutta l’intenzione di supportare l’economia; un’economia che le proiezioni rilasciate contestualmente dimostrano aver recuperato vigore e spinta. Le dichiarazioni cozzano ancora una volta contro i fatti a dimostrare l’assoluta necessità di mantenere il quantitative easing per periodi più prolungati.

 

Market Movers

Nessun dato di rilievo oggi tranne alle 14:30 la rilevazione sull’inflazione in Canada attesa in frenata a 0.3% rispetto al precedente a 0.7% che mette in allarme le autorità di Ottawa che nella riunione di ieri hanno mantenuto invariato il tasso di riferimento all’1%.

Alle 16:00 il Philly FED manifatturiero atteso in recupero a 10.0 contro il precedente a 9.0.

 
bonus senza deposito per opzioni binarie

EURUSD
Ieri è stata una giornata in altalena per EURUSD, ma come sottolineato, senza un sensibile discostamento dalle attese del dato sull’inflazione il cambio è rimasto ben ancorato nel nostro range 1.38 – 1.3850. In assenza di dati di rilievi in mattinata, con un Philly FED manifatturiero nel pomeriggio atteso poco mosso rispetto al dato precedente e con la Pasqua alle porte, la previsione è per un EURUSD poco mosso.

GBPUSD
Come già sottolineato in precedenza il dato sull’occupazione nel Regno Unito ha provocato un forte movimento verso l’alto ridando spinta al cable che rimaneva ancorato sotto 1.6750 da quasi una settimana e ridando forza al trend rialzista delineato all’interno del nostro canale tecnico (grafico) portandosi in queste ore in zona 1.6830. In assenza di dati particolari oggi l’attesa è per una generale lateralizzazione anche in virtù del forte movimento da inizio settimana e delle festività pasquali in arrivo oltre ovviamente alla possibilità di storni tecnici di piccola entità.

USDJPY
È un giappone senza troppo vigore quello che esce dalla sessione di contrattazioni asiatiche con l’indice Nikkei che chiude invariato dopo una sessione di rincorsa verso il terreno positivo sull’onda di dati poco entusiasmanti sia dal settore finanza pubblica sia dal settore fiducia delle famiglie. Come risultato lo Yen si è apprezzato leggermente contro dollaro statunitense nella notte, anche se il movimento rimane guidato da un generale senso interlocutorio che sta traghettando USDJPY sull’onda di 102.
Piazza Affari apre la seduta all'insegna della debolezza con l'indice Ftse Mib che arretra dello 0,44% a 21.439 euro. Sul listino principale in luce Monte dei Paschi (-0,12%) dopo aver annunciato la convocazione del Cda per domani alle 10,30. Sulla parità Telecom Italia all'indomani della nomina di Giuseppe Recchi come nuovo presidente del colosso tlc. Sottotono Fiat (-0,5%) dopo la pubblicazione delle immatricolazioni in Europa a marzo. Unicredit cede lo 0,38% a seguito della decisione di quotare la controllata FinecoBank in Borsa.
avatrade
comments powered by Disqus