La fiducia nell'euro cresce - le ultime notizie dai mercati forex

Analisi tecnica forex gratis opzioni binarie
Analisi tecnica delle 12,15
 
L’Europa ha fiducia, almeno l’Europa del comparto manifatturiero. Sembra strano a dirsi ma i numeri non mentono! Il dato PMI sulla fiducia del comparto manifatturiero è uscito migliore delle attese in tutti i paesi della zona Euro il cui dato veniva rilasciato ieri: tutti tranne per la locomotiva d’Europa, la Germania che ha visto il dato inferiore alle attese, anche se di un soffio a 53.7 contro l’attesa al 53.8. Certo, la consolazione per il tasso di disoccupazione sceso al 6.7% è ben maggiore della delusione per l’indice di fiducia. Sta di fatto che all’antivigilia della riunione della BCE il clima che si respira nel vecchio continente è decisamente migliorato, anche se lo spauracchio disinflazionistico continua a far paura, ma a questo punto, sembra faccia paura solo ai banchieri centrali.
 
Market Movers
Dopo i dati sulla fiducia di ieri, oggi l’appuntamento è rimandato alle 14:15 quando verrà rilasciato negli Stati Uniti il dato ADP sulla variazione del numero di occupati non agricoli. Dato che secondo il consenso dovrebbe uscire nettamente migliore del precedente a 195k unità contro le 139k della rilevazione scorsa.
 
In seconda serata alle 22:00 parlerà il membro del FOMC Bullard al quale sicuramente verrà chiesto se le parole di Janet Yellen nel suo discorso di lunedì circa una prosecuzione della politica monetaria accomodante della FED sono confermate e se il dato sulla variazione del numero di occupati in uscita nel pomeriggio influirà sulle decisioni della banca centrale americana, che ha puntato il tutto per tutto sull’obiettivo di massima occupazione.
 


EURUSD

Con il vecchio continente che riacquista fiducia, anche la moneta unica riprende la sua cavalcata portandosi in zona 1.38 a cavallo di un livello spartiacque importante che potrebbe fornire una resistenza solida almeno fino al pomeriggio di oggi. Il trend di breve periodo è rialzista dopo il raggiungimento di nuovi massimi, ma quello di medio periodo rimane ribassista (grafico). Data l’importanza, sottolineata dalla Yellen nel suo discorso a Chicago, dei dati sull’occupazione nella determinazione della politica monetaria della FED, il dato di oggi sulla variazione del numero di occupati dei settori non agricoli muoverà sicuramente il mercato.


GBPUSD

Quella di ieri è una sterlina che è uscita con le ossa rotte dalla prova della fiducia facendo registrare un PMI manifatturiero in rallentamento a 55.3 contro il dato precedente a 56.2. Tuttavia la forza della moneta di Sua Maestà è ancora una volta il vero drive dei movimenti del cable che nelle prime ore di contrattazione di oggi riparte verso quota 1.66. In attesa per oggi il dato sulla fiducia del comparto edilizio alle 10:30 atteso in aumento a 63.0 contro il precedente a 62.6 e il discorso del membro del MPC Cunliffe alle 13:45.


USDJPY

Con un indice Nikkei della borsa di Tokyo che ritorna vigoroso chiudendo la sessione asiatica di contrattazioni a +1.04%, lo Yen ritorna ad indebolirsi contro dollaro statunitense. Solitamente la valuta nipponica è legata a doppia mandata alla propensione al rischio degli investitori che tornano a favorire asset più rischiosi a scapito delle valute rifugio tra cui capeggia lo Yen, ma in questo caso giocano un ruolo cruciale le indiscrezioni circa la prospettiva di manovre di stimolo all’economia cinese da parte delle autorità di Beijing che verranno messe in campo per ridare slancio ad un’economia rallentata.

avatrade
comments powered by Disqus