La decisione sui tassi negli USA e l'analisi forex di oggi dai mercati

Analisi tecnica forex
sommario analisi tecnica 10,55
Se la situazione attuale fosse un film sarebbe un bel action movie americano, con un complotto internazionale per strappare un territorio strategico al blocco degli alleati, mentre i banchieri centrali cercando di arginare in silenzio una crisi finanziaria senza eguali.
 
La realtà a volte è molto più interessante di un film, e oggi la protagonista è Janet Yellen, governatrice della FED chiamata all’appuntamento con la decisione sui tassi d’interesse del FOMC nella sua prima uscita con il neo governatore pienamente operativo.
 
L’attesa è per un nulla di fatto, con un prevedibile mantenimento dei tassi invariati allo 0.25%, una prosecuzione timida del tapering e una leggera modifica della guidance per ricomprendere la situazione economica che continua a progredire, ma meno delle attese.
 
E mentre l’asse alleato impone sanzioni a 21 ufficiati e ne studia di nuove, il cattivissimo Vladimir Putin in pompa magna firma l’atto di annessione della Crimea, sottolineando a margine dell’ufficialissima funzione che tutto sommato “era sempre stata nostra”.
 
I mercati finanziari non fanno una piega, anzi stanno a guardare divertiti con le borse asiatiche che chiudono la sessione notturna poco sopra la parità e quelle europee che partono in leggera flessione più che altro per effetto del via libera della Corte costituzionale tedesca al Fondo Salva Stati, il meccanismo ESM voluto dalla BCE.
 
bonus senza deposito per opzioni binarie

EURUSD
La legittimità del ESM sancita dalla Corte Costituzionale Tedesca significherà quantitative easing in Europa? Mario Draghi ha giurato di no perchè le stime di inflazione nel medio periodo sono stabili a 1.6%, “e questo basterà”. Ricordiamo tutti quella frase nell’estate del 2012. EURUSD non ha fatto registrare particolari scossoni mantenendosi leggermente volatile su ZEW tedesco, notizia della decisione della Corte Costituzionale e dati americani nel pomeriggio, per poi riappisolarsi sopra il supporto a 1.39. E non è previsto che si svegli fino alle 20:00 di stasera.

GBPUSD
Il cable ha fatto registrare questa settimana nuovi minimi relativi, portando ufficialmente il cambio intitolato al famoso “cavo” per le comunicazioni tra Stati Uniti e Gran Bretagna in trend discendente (grafico). C’è attesa per i dati sullo stato dell’occupazione attesi in lieve flessione a -25.0k contro il dato precedente a -27.6k per un tasso di disoccupazione stabile al 7.2%, mentre tutta l’attenzione è proiettata per la pubblicazione dei verbali del MPC sulla guidance di politica monetaria.

AUDUSD
Molto tonico invece il dollaro australiano che si riporta ben sopra 0.91 sia sull’indebolimento del dollaro sia per il continuo deprezzamento dello Yuan con la PboC che ha annunciato che a partire da oggi sarà possibile lo scambio direttoo tra la valuta cinese e il dollaro neozelandese, la quarta valuta direttamente scambiabile dopo il dollaro australiano, americano e lo Yen giapponese. Livello di supporto 0.91 all’incrocio con la parte superiore del canale ascendente, resistenza 0.9150.

Crude OIL
Attenzione anche a questo strumento che potrebbe subire un’ impennata al rialzo nel medio lungo termine adesso quotato 98.61
comments powered by Disqus