Bitcoin, dollaro e petrolio - il focus di oggi

Analisi forex opzioni binarie bitcoin

Il_dollaro chiude il mese ad un livello molto basso contro la maggior parte delle major grazie ai dati deludenti del PIL e, come sempre, la domanda ritorna: La Fed continuerà con il Tapering? 

I mercati emergenti restano al centro delle tensioni geopolitiche e questo permette al Gold di apprezzarsi. Ma è il Bitcoin al centro dell'attenzione dei mercati virtuali, con la chiusura improvvisa del Mt. Gox exchange.

 

Riepilogo Notizie 

Il dollaro ha chiuso il mese in ribasso contro la maggior parte delle altre principali valute; dopo il quarto trimestre il prodotto interno lordo degli Stati Uniti è stato rivisto al ribasso a 2,4 % da una stima preliminare del 3,2 %. I dati hanno alimentato i timori che la Federal Reserve potrebbe rallentare il ritmo attuale delle riduzioni al suo programma di stimolo monetario. L'euro è salito al suo livello più alto dell'anno contro il dollaro Venerdì dopo che i dati hanno mostrato che il tasso annuo di inflazione al consumo nella zona euro è salito più del previsto nel mese di febbraio. I dati hanno stimolato la pressione sulla Banca centrale europea a stringere la politica monetaria nella sua prossima riunione politica di Giovedi. 

 

 

Titoli azionari statunitensi hanno corso al rialzo nel mese di febbraio, recuperando la maggior parte delle loro perdite rispetto al mese precedente, quando una eccezionale svendita nei mercati emergenti ha scatenato l'esodo su larga scala dalle attività di rischio. 

I mercati emergenti restano al centro dell'attenzione dopo che il rublo russo ha chiuso il mese ai minimi contro il dollaro a causa delle tensioni politiche tra Russia e Ucraina. 

Altrove, lo Yuan cinese è sceso bruscamente contro il biglietto verde, a causa della speculazione che la banca centrale del paese sia intervenuta per aggiungere volatilità alla moneta anticipando possibili riforme economiche.

I Futures dell'oro hanno guadagnato oltre il 5 % nel mese di febbraio, causati da pessime prospettive sulla la ripresa degli Stati Uniti e per i timori di un rallentamento in Cina. 

I Futures del petrolio greggio hanno aggiunto più del 6% a febbraio , mentre i futures del gas naturale sono scesi dell'8 % in quanto le temperature atmosferiche sono aumentate. 

Nel frattempo, i prezzi del Bitcoin hanno recuperato dai cali sostanziali innescati dalla improvvisa chiusura della sede della borsa del Bitcoin Mt. Gox con sede a Tokyo.

I funzionari degli Stati Uniti e del Giappone hanno lanciato indagini approfondite dopo la brusca chiusura della borsa Mt. GOX e il blocco dei prelievi di Bitcoin dalla stessa. 


Molto meglio speculare con i brokers che possedere Bitcoins al momento!


Se la giornata di ieri è stata segnata dalla tensione sul fronte ucraino, l’avvio di giornata di oggi, pur in assenza di particolari sviluppi, è all’insegna di una diffusa euforia con la moneta unica che recupera terreno contro il biglietto verde e tutti i listini del vecchio contininente che aprono in buona forma sullo strascico positivo delle borse asiatiche.


Nessun dato di rilevante importanza nella giornta di oggi a parte la decisione sui tassi d’interesse in Australia che ha fatto registrare un po’ di volatilità nella notte.


L’udienza di ieri al Parlamento Europeo del presidente della BCE Mario Draghi ha messo in evidenza tre punti principali: la necessità di completare l’unione bancaria mandando un chiaro segnale anche al prossimo parlamento che sarà eletto nei prossimi mesi, la necessità di mantenere stabili i livelli di inflazione rimarcando il fatto che allo stato attuale, la bassa inflazione degli ultimi tempi potrebbe creare problemi, e infine su una domanda sulle OMT ha ribadito che sarà la corte Europea a deliberare in materia.


EURUSD

In assenza di market movers e con una situazione di instabilità in Europa, EURUSD è ritornato sotto 1.38 rompendo al ribasso il canale rialzista e attestandosi nelle prime ore della giornata in zona 1.3750 con un minimo a 1.3720, poi recuperato sulle aperture positive delle borse e sulle notizie di un rilassamento, anche se solo accennato, delle tensioni sul fronte ucraino.


USDJPY

Se la giornata di ieri è stata caratterizzata dall’avversione al rischio, nella notte lo Yen ha nuovamente perso terreno contro dollaro USA. Lo storno, più tecnico che dettato dai fondamentali, riporta il cambio a 101.50 con un massimo a 101.90 dove si è assestato in queste ore. Prima resistenza a 102.00.


AUDUSD

Volatilità nella notte sull’uscita dei tassi di riferimento della RBA che ha mantenuto invariato il costo del denaro al 2.5%. Volatilità sul rialascio del dato e recupero tecnico fino in area 0.8950 dove si sta attestando il prezzo in queste ore. In assenza di risvolti particolari ci sarà da attendere le prossime notizie macro di questa notte che potrebbero fornire direzionalità ad un momento di forte lateralizzazione.

bonus senza deposito per opzioni binarie
comments powered by Disqus