Euro dollaro crescerà ancora? Qui la mia analisi

Euro dollaro analisi avatrade

Siamo arrivati ad una fase cruciale per il cross EUR\USD che si è portato ieri sera ad 1.3766, ai massimi dallo scorso Ottobre. Vi sono al momento opinioni discordanti sul trend di medio periodo sul cross con la moneta unica. Da un lato il rincorrersi delle voci che vorrebbero la BCE pronta a rivedere ulteriormente in ribasso i propri tassi, fa propendere per l’imminente avvio di una fase ribassista per il cross con supporti ad 1.34 e 1.28$. A rafforzare questa preferenza per posizioni corte vi sono fra gli altri gli analisti di Morgan Stanley e Marrill Linch. Dall’altra appare chiaro che il miglioramento dei fondamentali statunitensi potrebbe avere un impatto non positivo sul $ ed anche l’avvio del ridimensionamento della politica monetaria da parte della Fed potrebbe non essere sufficiente a rafforzare la valuta a stelle e strisce. In questo scenario alternativo, sostenuto fra gli altri dagli analisti CNBC, l’EUR\USD sarebbe all’inizio di una nuova fase rialzista che vede il proprio supporto ad 1.40$, livello assente a mercato da ben 25 mesi.

Occasione da non perdere pertanto per il medio periodo su questo cross, mentre per il trading intraday,in attesa di notizie rilevanti la giornata si è aperta in lieve ribasso con supporto stabile per il momento ad 1.3700$. Nella serata in ieri la BoE ha ribadito che manterrà invariata la propria politica monetaria e dopo una lieve fase di ritracciamento, vediamo una sterlina oramai inarrestabile con GBP\USD che si è portata ad un nuovo record dallo scorso Gennaio ad 1.6464$. La giornata si è aperta in ribasso anche per il cable con supporto fissato sempre ad 1.6330 mentre nel medio periodo è possibile vedere tornare a mercato il valore 1.67$ assente dal 2011. Attenzione a BITCOIN, quotato al momento 930$, dopo una chiusura di settimana in rosso potrebbe essere la giornata del ritorno a 1,200$ che resta una forte resistenza psicologica. Inizio di ottava con il segno più per le quotazioni del GOLD in rialzo al Comex dello 0,6% a 1.236,1$ l’oncia. In giornata il rilazo potrebbe proseguire fino a 1,255$ che viene fissata come prima resistenza. Tuttavia nel medio periodo come sottolineato diverse volte lo scenario resta con prevalenza al ribasso. In un report pubblicato ieri gli analisti di Bank of America viene confermato questa ipotesi con possibile ribasso fino ai minimi dello scorso Giugno a 1.180 $. 

 

Le altre notizie in uscita per oggi:

08:45 EUR Produzione industriale Francia

10:00 EUR Produzione Industriale Italia

10:30 GBP Produzione manifatturiera UK

10:30 GBP Bilancia commerciale UK

10:30 GBP Produzione industriale UK

11:00 EUR Pil Italia