Protagonisti l'Euro e lo Yen

Protagonisti di questa giornata saranno ancora l`Euro e lo Yen. Gli investitori convinti che il cross USD\JPY possa concludere l’anno con quotazioni comprese fra 105 e 110 yen, hanno finalmente visto la rottura della forte resistenza sotto l’area 101. Un nuovo record per gli ultimi 5 mesi è stato infatti raggiunto durante la sessione asiatica a 101.31yen. Scenario simile anche su EUR\JPY che ha rotto la resistenza a 135.50 arrivando a quotare nelle prime ore di oggi 136.51, valore assente sui mercati da ben 4 anni! Ricordiamo che questa debolezza dello yen è dovuta al fatto che mentre la Fed sembra oramai prossima ad un’inversione della sua politica monetaria nel nuovo anno, la Banca Centrale Giapponese ha invece ribadito la propria ferma volontà di proseguire il proprio programma di stimoli all’economia.  

Conseguente nuova chiusura in rialzo per il Nikkei che si porta ad un nuovo massimo dallo scorso Maggio. Questa spinta rialzista non sembra tuttavia destinata a permanere per il resto della mattina e sono già in corso ritracciamenti tecnici su entrambi i cross, con supporto relativamente a 100.40 per USD\JPY e 135.70 per EUR\JPY.

Attesa in mattinata per la conferenza stampa del Presidente ECB Mario Draghi che potrebbe ridefinire le sorti del cross EUR\USD, al momento soggetto a una lieve spinta rialzista che non è però riuscita nelle ultime 2 settimane a riportare il cross oltre 1.3550$.

 

Le pricipali notizie in uscita per oggi:

 

10:00 EUR Business Climate Germania

10:30 EUR ECB Discorso Mario Draghi

14:30 CAD Prezzi al Consumo Canada

14:30 CAD Vendite al Dettaglio Canada

14:40 USD FOMC discorso dei membri

 

Sottolineo brevemente come sui mercati delle materie non vi siano ancora notizie rilevanti che possano aiutare a ridefinire un trend preciso o a capire se i prezzi delle materie torneranno a crescere nel corso del nuovo anno. Secondo i principali analisti, una forte ripresa della prima economia mondiale non contribuirebbe comunque ad un rialzo dei prezzi delle materie prime, che hanno avuto forti rialzi negli ultimi anni sulla spinta della maxi crescita di paesi emergenti come Cina e India che hanno visto una forte decrescita dei propri investimenti soprattutto nel settore delle infrastrutture.

bonus senza deposito per opzioni binarie