Inarrestabile S&P 500 e debolezza biglietto verde

Dopo la chiusura in ribasso della scorsa settimana i mercati Asiatici aprono la settimana in netto recupero, in particolare il Nikkei spinto dalla debolezza dello yen ha guadagnato 2,19% punti percentuali. L’ottimismo degli investitori è stato fortemente influenzato anche dal nuovo record registrato in chiusura della scorsa settimana dall’S&P500 che ha chiuso le contrattazioni a 1,759.00$. Nonostante il dato rilasciato venerdì sulla fiducia dei consumatori negli USA sia stato tutt’altro che positivo, il risultano più basso da Dicembre 2012, gli investitori dimostrano di mantenere il loro interesse verso le equities USA.

Secondo gli analisti CNBC lo slittamento del tapering da parte della Fed darebbe ancora spazio per ulteriori rialzi dello S&P nonostante il +23% già registrato dall’inizio dell’anno. Dall’altra l’avvio del tapering comporterebbe un probabile ribasso del 10-15% sull’indice.

 

Resta invece sotto forte pressione il Dollar Index che dal mese di settembre vede un ribasso del 4% e si trova oramai ai minimi degli ultimi 9 mesi. Continua quindi la debolezza del biglietto verde con probabili nuovi rialzi in giornata per il cross GBP\USD verso l’area 1.6200 mentre l’EUR\USD sembra avere aperto la settimana in ritracciamento tecnico con primo supporto a 1.375 esuccessivo ad 1.367. Interessante il USD\JPY che nonostante la debolezza dello yen, vede il $ in sofferenza con supporto subito sopra il livello 97.00. Oro e Crude Oil tendenzialmente in ribasso.

 

Fra le notizie in uscita per la giornata di oggi ricordiamo alle 15:15 il dato sulla produzione industriale USA ed alle 16:00 quello sulle vendite immobiliari sempre USA.

bonus senza deposito per opzioni binarie